Home Curiosità Metropolitana Milanese lancia il Blu Hackathon per Giornata dell’Acqua

Metropolitana Milanese lancia il Blu Hackathon per Giornata dell’Acqua

pubblicato il:

Metropolitana Milanese lancia, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua che si celebra il prossimo 22 marzo, il Blu Hackathon (neologismo che deriva dal mix tra hacker e marathon).

Si tratta di un meeting in cui giovani esperti di informatica si riuniscono per una sessione di programmazione collaborativa. Sarà una maratona di cervelli dove la passione si unisce alla creatività: un brainstorming per progettare soluzioni informatiche utili, in cui si è liberi da vincoli e da metodologie di lavoro troppo dettagliati.

L’Hackathon è gratuito e aperto a tutti. Possono partecipare, da soli o in gruppi organizzati, studenti e non, sviluppatori di software e App, programmatori, hacker indipendenti, grafici e semplici appassionati delle tecnologie. Agli iscritti è richiesto di presentarsi muniti di pc portatile. Il numero massimo dei partecipanti è di 20.

È un modo originale per coinvolgere e impegnare l’energia, la competenza, l’abilità e la creatività dei giovani nelle nuove tecnologie informatiche e digitali, per costruire uno strumento utile ai cittadini e alla comunità. Sarà infatti chiesto ai giovani che prenderanno parte al Blu Hackathon di progettare una App che fornisca ai cittadini informazioni per conoscere e comprendere le caratteristiche dell’acqua di Milano e i servizi a essa legati.

L’App dovrà sviluppare una mappatura completa delle 481 vedovelle funzionanti (fontanelle pubbliche di Milano) e delle 6 Case dell’Acqua di Milano (con la possibilità di segnalare commenti) e dovrà inoltre assicurare la possibilità di accesso ai dati sulla qualità dell’acqua messi a disposizione online da MM.

L’applicazione dovrà essere compatibile con i sistemi iOs e Android, intuitiva per l’utente, sufficientemente leggera per il download e veloce nel suo funzionamento. L’appuntamento è per venerdì 21 marzo presso Metropolitana Milanese: la sessione di hackathon comincerà alle 9:30 e finirà intorno alle 18:30.

I prototipi delle App sviluppate saranno presentate e valutate alla fine del lavoro di programmazione da una giuria composta da esperti di informatica, rappresentanti di MM e MilanoBlu, amministratori pubblici e docenti universitari che decreteranno i vincitori del Blu Hackathon.

I criteri sulla base dei quali verranno valutati i progetti sono: rispondenza agli obiettivi, utilità e fruibilità dell’applicazione per la cittadinanza, completezza del progetto dal punto di vista dello sviluppo grafico e informatico, migliore interfaccia e visual design, innovatività del progetto dal punto di vista tecnologico.

La App valutata come migliore dalla giuria sarà acquistata da Metropolitana Milanese per il valore di 1.000 euro. Una volta realizzate, le tre migliori App saranno caricate online per garantire visibilità ai developer e alle loro creazioni.

Condividi: