Home News Parte la sesta edizione del concorso K-Idea: proponi la tua idea

Parte la sesta edizione del concorso K-Idea: proponi la tua idea

pubblicato il:

Dopo il successo delle prime cinque edizioni, in cui sono state presentate oltre 600 idee, torna K-Idea che si terrà il prossimo 13 marzo presso Kilometro Rosso; questa sesta edizione dell’evento sarà una vera e propria vetrina per le Intuizioni, le Idee, le Invenzioni e, al tempo stesso, un’occasione di confronto e dialogo per quanti vi prendono parte a diverso titolo (ideatori, opinion leader, supporter).

Nel corso della giornata verranno presentate le idee vincitrici a un pubblico di esperti del Mondo delle Idee: potenziali partner industriali, imprenditori e operatori della finanza di impresa, che potranno trovare un’opportunità per implementare nuove soluzioni tecnologiche, valutarne eventuali applicazioni industriali così come stimolare la creazione di nuove imprese ad alta intensità di conoscenza.

Il bando delle idee è ufficialmente aperto e ci sarà tempo fino al 28 febbraio per presentarle online; un’apposita Commissione di Valutazione selezionerà un gruppo ristretto di proposte, sulla base della loro originalità, la creatività, e il potenziale in termini di sviluppo.

Sulla scorta del notevole successo ottenuto da K-Idea Giovane dello scorso giugno (che era dedicato agli Under 30), questa sesta edizione di K-idea avrà un format innovativo, grazie alla collaborazione di Umania, che è Partner Ufficiale di Kilometro Rosso, dove da anni ha stabilito la propria sede attivando quindi una serie di sinergie sul fronte del project management.

Il format prevede che un forte grado di interazione con il pubblico presente in sala, finalizzato a un primo e immediato confronto sulle idee presentate. Più in generale, poiché lo scopo dell’iniziativa è anche quello di offrire un supporto effettivo allo sviluppo delle idee e dei progetti presentati, è previsto che successivamente all’evento del 13 marzo si sviluppi un percorso di tutorship che consenta il consolidamento delle singole iniziative, l’identificazione di canali di finanziamento alternativo, come il crowdfunding, la preparazione di brevetti nazionali e/o internazionali, l’identificazione di imprese potenziali investitori, il supporto alla creazione delle start-up, progetti di ricerca e sviluppo. Tutto questo grazie anche a collaborazioni e sinergie con altri attori del settore e professionisti della consulenza aziendale.

Condividi: