Home Curiosità Nuove e originali tecniche di sensibilizzazione ambientale dall’Europa

Nuove e originali tecniche di sensibilizzazione ambientale dall’Europa

città: Milano - pubblicato il:
cestino dei rifiuti sensibilizzazione ambientale

cestino dei rifiuti sensibilizzazione ambientaleNuove e originali tecniche di sensibilizzazione ambientale dall’Europa, tra le quali potrebbe diventare realtà il progetto del cestino parlante luminoso, un’idea di quattro studenti che frequentano l’ultimo anno della facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa.

Nell’ambito di un’attività didattica legata al corso di progettazione e sviluppo di sistemi e servizi, sono stati incaricati dal relatore della tesi di laurea di sviluppare un prodotto per l’arredo urbano che contenesse un messaggio di sensibilizzazione ambientale per i cittadini sul tema della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti. Secondo il progetto ideato, il cestino sonoro ha la forma di un vaso di fiori con un girasole sulla sommità.

Di giorno il sistema seleziona un messaggio vocale, mentre di notte un timer fa scattare la luce notturna che illumina a giorno il cestino, rendendolo visibile a tutti. L’obiettivo è quello di raccogliere, differenziare e dare energia attraverso il riciclo.

Progetti simili sono già stati sperimentati in altre città europee come Liverpool e le località inglesi circostanti, nelle quali i particolari cestini dei rifiuti utilizzano la voce di personaggi famosi per ringraziare chiunque lasci loro un rifiuto: frasi di incitamento (Yes! Do that again! e Thank You Very Much) e a volte anche brevi canzoni sono state registrate apposta per l’iniziativa da celebri attori, cantanti e sportivi.

Lo stesso progetto si è già diffuso anche in Germania e in Austria. A Berlino il nuovo cestino è dotato di una cellula solare sul coperchio e di un dispositivo sonoro che tuttavia rimane muto durante la notte per non spaventare i berlinesi con rumori insoliti ma che è, allo stesso tempo, reso ben visibile da bande fluorescenti.

Oltre alle frasi di ringraziamento in tedesco (Danke, Bitte, Gut gemacht) è possibile sentire il meritato riconoscimento per chi cestina i rifiuti anche in altre lingue. Similmente, a Innsbruck, nell’area del Tirolo, sono stati adottati cestini parlanti che sensibilizzano i cittadini alle buone pratiche del riciclo e la cura dell’ambiente.

Tra le strade della città tirolese si trovano infatti cestini dei rifiuti che riportano simpatici messaggi come Pulito o non pulito, questo è il dilemma, Dammi da mangiare, Sono sempre aperto, Meglio furbi che sporchi.

Il progetto italiano è tra i primi 10 selezionati dall’Università di Pisa, ma a oggi non è stato ancora sperimentato in nessuna città italiana.

Condividi: