Home News Efficienza energetica: per iCASCO nel 2014 100 milioni di fatturato

Efficienza energetica: per iCASCO nel 2014 100 milioni di fatturato

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
efficienza energetica

efficienza energeticaiCASCO è una delle prime Carbon Service Company italiane a operare nel mercato del trading dei crediti ambientali e a occuparsi di efficienza energetica; la società ha chiuso il primo trimestre 2014 con ricavi superiori a 13 milioni di euro (oltre 30 milioni considerando le operazioni già concluse ma con competenza nel resto dell’anno), registrando una crescita in linea con il trend degli ultimi 5 anni.

La società presenterà modello di business, risultati economico-finanziari e progetti di sviluppo al Green Investor Day organizzato da VedoGreen l’8 maggio presso Rho Fiera Milano con il patrocinio di Borsa Italiana LSE Group.

Per il 2014 si prevedono per iCASCO ricavi pari a 100 milioni di euro, derivanti principalmente da compra-vendita di diritti di emissione di CO2 e di titoli di efficienza energetica; in particolare, si prevede l’aumento di operazioni di copertura sui Titoli di efficienza energetica alla luce dei recenti cambiamenti normativi e della necessità di garantire flussi di cassa per il mondo bancario.

Inoltre, a giugno iCASCO promuoverà il portale efficiencycloud, un’iniziativa legata al mondo dell’efficienza energetica.

Pietro Valaguzza, Amministratore Delegato di iCASCO, ha dichiarato “La nostra società, che dal 2009 opera con oltre 400 clienti italiani sulle 3 commodity di riferimento, ha saputo consolidare il proprio brand, offrire servizi innovativi e costruire una solida posizione di leadership sui mercati ambientali in Italia. Dopo un 2013 che ha risentito dei molteplici elementi di incertezza che hanno caratterizzato i mercati sui quali iCASCO opera, i forti segnali di ripresa registrati nei primi mesi dell’esercizio ci inducono a guardare con ottimismo verso un futuro nel quale continueremo ad agire da protagonisti: a giugno con il portale efficiencycloud lanceremo sul mercato italiano un’iniziativa innovativa legata al mondo dell’efficienza energetica”.

Catia Santolin, Sales&Markets Manager di iCASCO e responsabile del progetto, ha dichiarato “Partecipare a efficiencycloud significa entrare in contatto con un insieme privilegiato di interlocutori dell’intera filiera dell’efficienza energetica italiana ed europea. Iscrivendosi alla piattaforma è possibile prendere visione delle opportunità di business legate all’efficienza energetica presenti sul portale e visibili solamente agli iscritti. Ogni partecipante potrà essere promotore di un progetto legato al settore, sia come investitore, sia come recettore di investimento, sia come promotore di network e di nuovi modelli di business. Ogni progetto inizia con la scelta di un interesse primario, finanziarie efficienza, fare efficienza, network, e prosegue secondo matrici specifiche per ogni tipo di selezione effettuata nel percorso di inserimento guidato del portale. Inoltre, la piattaforma offre in modo trasparente alcune informazioni riguardanti il trend del settore e di policy, quali il costo marginale dell’efficienza per settore e per fonte energetica e mostra, oltre alle statistiche di successo della community, il costo marginale medio dei progetti registrati”.

Mariarita Rosa, Responsabile Comunicazione di iCASCO, ha commentato “Con questa iniziativa vogliamo dare una nuova spinta al mercato dell’efficienza energetica italiano ed europeo e mantenere quello spirito innovativo che ci contraddistingue in ogni progetto. Lanceremo la prima piattaforma di business reale grazie a un network virtuale; il workflow originale per l’inserimento dei progetti permette di presentare a chi ha un interesse uguale e contrario il proprio progetto nel migliore di modi, ottenendo suggerimenti durante la complicazione delle diverse fasi dell’inserimento del progetto. In questo modo, la complessità dei progetti è semplificata grazie alla standardizzazione delle regole e dei linguaggi. Chiunque vi partecipi assisterà a un nuovo modo di approcciare l’efficienza energetica, beneficiando di un luogo esclusivo e di esclusive possibilità legate al settore”.

Condividi: