Home Studenti Green Un progetto di educazione ambientale per le scuole del torinese

Un progetto di educazione ambientale per le scuole del torinese

pubblicato il: - ultima modifica: 25 Aprile 2020
educazione ambientale scuole torinesi

Parte dalle scuole elementari di Rivoli e Collegno, in provincia di Torino, il progetto di educazione ambientale promosso da Sei Energia, controllata da Kinexia, società quotata nel segmento Mta di Borsa Italiana attiva nei settori delle energie rinnovabili e dell’ambiente, e operante nel settore del teleriscaldamento nella cintura di Torino.

Il progetto scuole, che rientra nell’ambito delle attività di Corporate Social Responsibility dell’azienda, si articolerà in più fasi successive.

La prima prevede formazione in classe, gestita direttamente dalle insegnanti con il supporto di materiali didattici ideati e realizzati appositamente da Sei Energia: documenti e schede che illustrano in modo semplice e divertente i concetti base dell’ecologia, come l’inquinamento atmosferico e i suoi effetti globali, la finitudine delle risorse, le energie rinnovabili, l’impronta ecologica, invitando i più piccoli ad adottare comportamenti sostenibili e a mettersi alla prova su quanto appreso.

Abbiamo studiato questo progetto per i bambini della scuola primaria perché è fondamentale far comprendere, fin da piccoli, l’importanza del contributo che ognuno di noi può dare attraverso semplici gesti quotidiani, come non sprecare l’acqua, spegnere la luce, evitare di aprire le finestre con il riscaldamento acceso, e dell’impatto che il nostro stile di vita ha sull’ambiente e sul consumo delle risorse del Pianeta” Ha dichiarato Pietro Colucci, amministratore delegato di Kinexia.

Durante il mese di maggio bambini e insegnanti assisteranno allo spettacolo teatrale commissionato da Kinexia alla compagnia di Valori in corso, Il fantastico mondo di Mister Six: la storia di un bambino che, capendo l’importanza del rispettare l’ambiente che lo circonda e dell’impegnarsi per salvaguardarlo, arriva a vestire i panni del supereroe; il supereroe che c’è in ognuno di noi.

È un’iniziativa di eduteinment, a cavallo tra l’educazione e l’intrattenimento – ha spiegato ColucciDivertendosi e immedesimandosi con Mister Six, i bambini arrivano a interiorizzare l’importanza di un comportamento ecologicamente corretto e sostenibile, facendo proprie le basi di un’educazione ambientale“.

Al personaggio di Mister Six è collegato anche il concorso, ultima fase del progetto, che inviterà i più piccini (dalle classi prime alle terze) a ideare un nuovo aiutante o un nuovo strumento che possano andare in soccorso del supereroe, mentre i più grandi, di quarta e quinta, potranno esprimersi lasciando spazio all’immaginazione in merito al tema cosa manca alla tua città per essere più sostenibile? In palio materiale scolastico e, per gli alunni di quarta e di quinta, una visita guidata alla centrale di teleriscaldamento di Rivoli.

Condividi: