Home News La cinese Sinopec investirà in efficienza energetica

La cinese Sinopec investirà in efficienza energetica

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
sinopec

sinopecSinopec, il maggiore gruppo cinese attivo nel settore della raffinazione, ha annunciato che avvierà nei prossimi dieci anni 800 progetti di efficienza energetica per un valore complessivo di quattro miliardi di yuan, circa 472,6 milioni di euro.

Secondo quanto scrive il China Securities Journal, pubblicazione a carattere finanziario dell’agenzia Xinhua, Sinopec prevede un aumento del livello di efficienza energetica entro la fine dell’anno, del 20%, rispetto ai valori attuali, a una quota pari a 14 milioni di tonnellate di carbone equivalente.

Entro il 2020 l’aumento dell’efficienza energetica dovrebbe toccare il 65% rispetto al tasso attuale, con un risparmio complessivo pari a 32 milioni di tonnellate di carbone equivalente. Il gigante del petrolchimico cinese, e asiatico, prevede, poi, di investire una cifra vicina ai dieci miliardi di yuan, circa 1,18 miliardi di euro su progetti completamente nuovi nel 2015, secondo le previsioni del presidente del gruppo, Fu Chengyu.

Il presidente di Sinopec ha dichiarato anche che il gruppo da lui guidato aumenterà la quota di energia proveniente da fonti pulite nel mix energetico del gruppo, e che aumenterà la produzione di fonti energetiche non convenzionali, come lo shale gas e lo shale oil, di cui il colosso della raffinazione detiene enormi giacimenti nella provincia meridionale cinese del Sichuan.

Altre fonti energetiche che vedranno gli investimenti di Sinopec saranno le rinnovabili, tra le quali Fu cita il solare, l’eolico, il geotermico e la biomassa. Per raggiungere l’obiettivo di efficienza energetica, Sinopec prevede una riduzione dei consumi nei suoi impianti e un generale miglioramento e aggiornamento del sistema di pompaggio del greggio.

Condividi: