Home News Alta efficienza energetica per la sede dell’autorità ambientale

Alta efficienza energetica per la sede dell’autorità ambientale

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
edificio in francia

edificio in franciaSomiglia a un elegante transatlantico bianco la Cité Régionale de l’Environnement, il nuovo edificio regionale ambientale di grande impatto visivo e ad alta efficienza energetica, ubicato al numero 90 dell’avenue du Général Leclerc a Pantin, in Francia.

La combinazione di una scintillante facciata in DuPont Corian Glacier White con la membrana traspirante DuPont Tyvek applicata al di sotto di essa, massimizza i molteplici vantaggi di entrambi i materiali ad alte prestazioni di DuPont per la creazione di un progetto architettonico originale, durevole e sostenibile.

Altamente indicati per un edificio che necessita di produrre più energia di quanta ne consumi, sono stati installati 2.200 mq di DuPont Corian e DuPont Tyvek, al fine di migliorare l’efficienza termica della struttura e contribuire in modo significativo a tale obiettivo.

In virtù della sua composizione unica e di alta qualità, la membrana DuPont Tyvek è naturalmente permeabile al vapore ma ermetica ad aria e acqua. Robusta, facile da installare e resistente ai raggi UV, la membrana traspirante avanzata DuPont Tyvek fornisce un’eccezionale protezione per l’edificio, sia durante la fase di costruzione che nel lungo termine. Il colore bianco della membrana Tyvek rende inoltre la barriera alla pioggia completamente invisibile dietro i giunti aperti tra i pannelli della facciata in DuPont Corian, nei battenti e nei telai delle finestre.

Le proprietà versatili e altamente tecnologiche di DuPont Corian hanno consentito di rispettare le precise tolleranze e le complesse specifiche tecniche richieste per questo progetto, tra cui la termoformatura in cinque diverse angolazioni. In totale, sono stati realizzati 584 pannelli di 3 diverse dimensioni (fino a 4.10 metri di lunghezza) e dello spessore di 12 mm, lavorati in laboratorio per ridurre al minimo gli sprechi.

La società A.E.A facente parte del Corian Quality Network, (rinomata rete internazionale di laboratori certificati per la lavorazione della tecno-superficie) e specializzata nell’installazione di DuPont Corian sulle facciate (con una dozzina di progetti all’attivo), è stata incaricata della realizzazione di questo innovativo progetto architettonico.

Tra le tecniche esperte messe in atto dall’azienda vi sono la termoformatura di grandi pannelli angolari, l’applicazione senza giunti visibili e il taglio digitale. A.E.A., quando necessario, ha effettuato interventi in loco per apportare modifiche ai pannelli pretagliati, al fine di soddisfare alcuni vincoli specifici del sito (per esempio, la pendenza della strada) e anche per consentire il montaggio dei nei battenti e dei telai delle finestre.

Secondo Patrick Péberay, direttore di A.E.A, la termoformatura dei pannelli ha costituito la sfida più importante, in particolare per le varie ampiezze dei raggi richieste “Per questo progetto, abbiamo dovuto fabbricare elementi piani ed elementi curvi. Per applicare i pannelli alla struttura, abbiamo usato telai in alluminio Etanco (con inserti KEIL) che ci hanno permesso di ottenere una rottura dei ponti termici tra i punti di fissaggio della facciata (profili in alluminio flessibile) e la sua struttura in cemento armato, soddisfacendo l’esplicita richiesta dell’architetto e in modo che questo sistema fornisse all’edificio energia positiva”.

Attualmente, DuPont Corian è l’unica superfice solida ad aver ricevuto una valutazione tecnica dal CSTB, Centre Scientifique et Technique du Bâtiment. (n. 02/11 1472) per il suo utilizzo sulle facciate. Ha inoltre ottenuto lo European Tehnical Approval (ETA-13/0377).

Condividi: