Home Risparmio energetico Le biomasse sono il futuro dell’energia rinnovabile mondiale

Le biomasse sono il futuro dell’energia rinnovabile mondiale

pubblicato il: - ultima modifica: 5 Agosto 2020
biomasse

biomasseNel futuro dell’energia rinnovabile ci sono le biomasse. Il 20% del fabbisogno energetico mondiale potrà essere soddisfatto da residui agricoli e resti di piante.

In materia di energia si fa spesso un discorso parallelo di costi, consumi e rispetto dell’ambiente. Nel momento in cui ci si trova a prendere una decisione, è necessario fare la scelta giusta per tutelare l’ambiente, ma anche le proprie esigenze economiche, e la scelta non è sempre facile. È quindi fondamentale, per esempio, confrontare le offerte di energia elettrica disponibili presso i principali fornitori per poter scegliere l’opzione più adeguata alle proprie necessità.

Le fonti di energia esistenti includono diversi tipi di risorse rinnovabili: pensiamo per esempio alle pale eoliche, alla geotermia e al fotovoltaico. Un’ulteriore risorsa rinnovabile in via di espansione sono le biomasse, il cui utilizzo principale al giorno d’oggi è domestico. Sono ancora in molti a usare la legna da ardere in cucina e come strumento di riscaldamento.

Nei prossimi anni, invece, come dimostra uno studio di IRENA (International Renewable Energy Agency), l’utilizzo delle biomasse diventerà più moderno, ma soprattutto anche legato in maniera più considerevole all’industria e ai trasporti.

I due terzi dell’utilizzo attuale di biomasse (la parte biodegradabile dei rifiuti di origine biologica provenienti dall’agricoltura, dall’impianto, coltivazione e utilizzo delle foreste e dai rifiuti urbani e industriali) è domestico, e tradotto in numeri sono 35 EJ (exajoule).

Secondo il REmap, lo studio di IRENA, nel 2030 l’uso complessivo delle biomasse aumenterà fino a 108 EJ, il doppio rispetto al consumo attuale, e anche l’ambito di impiego si amplierà. Il 20% della fornitura complessiva primaria di energia sarà ricoperta dalle biomasse, che corrisponde al 60% dell’uso di energia rinnovabile totale.

I 108 exajoule di energia rinnovabile proveniente dalle biomasse nel 2030 saranno composti nel modo seguente: 36 EJ, equivalenti a un terzo dell’utilizzo totale di biomasse, deriveranno dall’energia e dal riscaldamento domestico (una quantità di poco inferiore all’utilizzo attuale), 31 EJ saranno il risultato dell’uso delle biomasse come carburante per i mezzi di trasporto, mentre i restanti 41 EJ proverranno dal riscaldamento privato e industriale. Solo 6 exajoule dei 41 provenienti dalla produzione di riscaldamento saranno originati da fonti meno ecosostenibili.

Condividi: