Home News Netfficient, progetto di sviluppo di reti urbane intelligenti

Netfficient, progetto di sviluppo di reti urbane intelligenti

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
smart grid report

Ssmart grid reportarà finanziato con 11 milioni di euro il progetto europeo Netfficient per lo sviluppo di reti urbane intelligenti, che coinvolge 13 partner in tutta l’UE, compresi il dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica dell’università di Cagliari e il centro di ricerca Crs4.

Entro quattro anni la rete di distribuzione elettrica dell’isola di Borkum (Germania), nel mare del Nord, sarà trasformata in una smart grid attraverso nuovi modelli di gestione dell’infrastruttura per promuovere il consumo razionale e la produzioni da fonti energetiche rinnovabili.

Si ricorrerà a tecnologie di accumulo distribuito, come batterie speciali, volani e recupero di batterie delle auto elettriche. L’obiettivo è rendere questo tipo d’investimento redditizio e replicabile nei diversi Stati europei.

La notizia del finanziamento è stata comunicata da Alfonso Damiano, professore associato del dipartimento che ha illustrato lo stato del sistema energetico elettrico in Sardegna e le attività di ricerca nel settore, in occasione del convegno Il ruolo della ricerca nel campo energetico organizzato da Rse-Ricerca Sistema energetico, Sardegna Ricerche e Confindustria Sardegna e in corso nel parco tecnologico di Pula.

“Il Crs4 e l’università di Cagliari si occuperanno di una delle parti più delicate del progetto: lo sviluppo del sistema di gestione dell’accumulo elettrico per ottimizzare l’utilizzo nei consumi locali della produzione di energia da fonti rinnovabili” ha spiegato Damiano.

“Inoltre” ha aggiunto il ricercatore del Crs4 Luca Massidda “verranno sviluppati nuovi sistemi per la previsione di produzione e consumo elettrico destinati a consentire ai gestori di reti di distribuzione locali di partecipare attivamente al mercato dell’energia”.

Condividi: