Home Enogastronomia Castelli aperti: week-end tra storia, fantasia e ambiente naturale

Castelli aperti: week-end tra storia, fantasia e ambiente naturale

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020
castelli aperti

castelli apertiIn Autunno: Frutti, Acque e Castelli: il 18 e 19 ottobre gli antichi castelli friulani di Strassoldo di Sopra e di Sotto, decorati a festa, apriranno al pubblico e faranno da cornice e creazioni artigianali, antiquariato e vivaismo d’eccellenza.

L’evento è dedicato all’autunno e ai suoi colori ed è nato per far conoscere due antichi manieri privati, cuore del romantico borgo di Strassoldo, uno scrigno storico situato nella Pianura Friulana, in provincia di Udine.

I saloni ospiteranno antiquari e artigiani con creazioni in oro, argento, rame, pietre preziose, carta, pelle, ferro, stoffe preziose, naturali e dipinte, legno, ceramica, fildiferro, cera: oggetti difficili da trovare altrove, selezionati con cura dalle padrone di casa, le contesse di Strassoldo, ideali per un regalo di Natale raffinato e inconsueto.

Nel brolo del Castello di Sopra, l’area vivaisti accoglierà una nicchia di espositori d’eccellenza, caratterizzati dalla passione per la ricerca, la conservazione e la produzione di piante dimenticate, particolari e rare.

Per i golosi sono previste delikatessen come cioccolata, dolci, formaggi e salumi, aceti balsamici, miele e liquirizia. Ad arricchire la proposta, nell’area ristoro del castello saranno proposti piatti di stagione, formaggi caprini e salumi freschissimi, accompagnati da eccellenti vini. Come spuntino, nell’area vivaisti ci saranno fragranti frittelle di mele biologiche e qualche stuzzichino salato, mentre nel giardino principale, vicino alla pileria, ci saranno succhi e brulé di mela e pane di zucca.

Molteplici le iniziative di contorno, quali piccoli concerti di musica antica ispirata all’autunno, incontri sul tema del giardinaggio, visite guidate gratuite alla scoperta del borgo di Strassoldo. Sabato e domenica Ombretta Strassoldo condurrà i visitatori alla scoperta del parco secolare del Castello di Sotto.

A dare un tocco del tutto particolare all’evento, gli addobbi raffinatissimi e copiosi che decorano interni e giardini, abbracciano scalinate e balconi, scandiscono i muri in pietra viva. E l’aria da déjeuner sur l’herbe, informale ed elegante, che si respira, con i visitatori che assaporano l’atmosfera rarefatta della campagna autunnale, passeggiano nei giardini, si siedono a piccoli gruppi nei prati, gustano golosità a base di frutta e verdure di stagione.

Condividi: