Home News Smart Grid all’ordine del giorno per l’incontro di Padova sull’energia

Smart Grid all’ordine del giorno per l’incontro di Padova sull’energia

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
smart grid

smart gridSaranno le Smart Grid il tema di dibattito prescelto per l’incontro sull’energia che si terrà quest’oggi a Padova.

Nelle case una migliore efficienza energetica è possibile per tutti quegli utenti che oltre a cercare il risparmio confrontando Enel Energia e le sue tariffe con quelle di Eni o altre aziende energetiche, hanno a cuore la minimizzazione degli sprechi. Bastano, d’altronde, comportamenti più consapevoli e un’attenzione al consumo domestico per ridurre gli inutili dispendi di energia e denaro.

Non è però da dimenticare che buona parte degli sprechi e quindi del lavoro di ottimizzazione spetta anche alle aziende energetiche stesse, almeno per quanto riguarda una corretta ridistribuzione dell’energia. A tale proposito questo pomeriggio Padova ospiterà presso l’Università degli Studi il convegno Tempo e tempi delle Smart Grid per una riflessione sul tema della distribuzione dell’energia.

Proprio Enel spiega che le Smart Grid sono reti intelligenti che coniugano l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative, rendendo la gestione della rete elettrica maggiormente flessibile grazie a uno scambio di informazioni più efficace e, in via di una possibile attuazione di tale tecnologia, sembra utile delinearne eventuali problemi e soluzioni.

Ecco, quindi, che nella Sala del Guariento dell’Accademia Galileiana di Scienze Lettere e Arti, le autorità regionali e comunali si incontreranno con professionisti, ricercatori e attori del mercato dell’energia per affrontare il delicato tema della distribuzione dell’energia e delineare linee guida di riferimento utili a una maggiore presa di coscienza degli enti interessati.

Apre il professor Fulvio Fontini, del dipartimento di Scienze Economiche Aziendali M. Fanno, che cercherà di delineare il mercato di riferimento, gli attori e le regole per la nuova rete. A seguire, si entrerà nel vivo del discorso affrontando apertamente il tema Smart Grid con il professor Carlo Alberto Nucci del dipartimento dell’energia elettrica e dell’informazione G. Marconi dell’Università di Bologna.

A ragionare sui problemi delle Smart Grid, saranno Michele Rossi, del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Padova, con una valutazione dell’impatto della tecnologia dell’informazione sulle microreti, seguito da Alberto Biancardi, componente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che si soffermerà, invece, sulla gestione e sulla regolazione delle reti intelligenti.

Chiude il programma una tavola rotonda, moderata dal prof. Fontini e che vedrà la partecipazione di Fabio Leoncini, amministratore delegato e socio fondatore di Innowatio, di Riccardo Angelini, direttore IREN Mercato Spa, Antonio Zingales, direttore commerciale di SAET Spa e di Francesca Gambarotto, presidente del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo.

Un pomeriggio intenso, quindi, per prendere parte e comprendere al meglio, il senso e la funzione delle Smart Grid nella distribuzione dell’energia, valutandone lati positivi e problemi strutturali, soluzioni e le migliorie che questa tecnologia può rendere ad aziende e consumatori.

Condividi: