Home Curiosità Orticolario promuove il concorso per i giardini creativi

Orticolario promuove il concorso per i giardini creativi

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
orticolario

orticolarioFino al 30 gennaio 2015 progettisti del paesaggio, architetti paesaggisti, agronomi, forestali, ingegneri, ingegneri forestali, progettisti di giardini, designer, artisti, vivaisti potranno presentare domanda di ammissione per partecipare al concorso e realizzare i loro progetti in occasione della settima edizione di Orticolario per un giardinaggio evoluto.

Finalità dell’iniziativa è l’individuazione di progetti innovativi che presentino spunti progettuali, tecniche e materiali, in linea con le premesse, gli obiettivi estetici e gli standard qualitativi della manifestazione.

I progetti dovranno rappresentare spazi originali, giardini vivibili e fruibili nei quali prevedere sedute meditative e dovranno essere contestualizzati all’interno del parco di Villa Erba e dell’area scelta, nel rispetto del paesaggio esistente, ovvero il Genius loci.

Il bando, con i dettagli e termini di partecipazione, è disponibile sul sito web di Orticolario. I progetti presentati nella prima fase saranno sottoposti a un esame preliminare dalla Commissione giudicatrice con lo scopo di valutare i bozzetti pervenuti e selezionare quelli ammessi alla seconda fase. I progetti ammessi accederanno poi alla consegna degli elaborati, e verranno giudicati dalla Commissione sulla base di criteri sia tecnici che estetici, come la qualità della creazione e della progettazione, l’innovazione dell’idea e la sua riproducibilità, l’attrattività, la fattibilità della realizzazione e la particolarità delle essenze arboree e dei materiali utilizzati.

I progetti selezionati, verranno realizzati in occasione della settima edizione di Orticolario e valutati da una Giuria Internazionale, appositamente composta. Essi concorreranno al premio La foglia d’oro del Lago di Como. Ideato e realizzato in esclusiva per Orticolario da Gino Seguso della Vetreria Artistica Archimede Seguso, il premio è un sinuoso vaso creato sull’isola di Murano (Venezia) sul quale ondeggia una grande foglia al cui interno brillano accenni d’oro zecchino (24K).

Il Premio è unico e viene custodito dal vincitore per un periodo limitato, per essere successivamente esposto nella splendida Villa Carlotta a Tremezzo sul Lago di Como fino all’edizione successiva di Orticolario. I nomi dei vincitori de La foglia d’oro del lago di Como sono inseriti nell’Albo d’oro esposto accanto al premio.

La Giuria assegnerà anche altri premi: il Premio Stampa, per uno spazio che racconta, comunica, ed emoziona; il Premio Giardino dell’empatia, per la qualità delle piante e per la spiccata funzione sociale dell’allestimento; il Premio Giardino d’artista, allo spazio in cui convive l’equilibrio fra arte e natura, dove diversi linguaggi trovano efficace sintesi; il Premio Grandi Giardini Italiani per lo spazio di luci e forme che comunica tradizione e innovazione; il Premio Essenza per la migliore combinazione delle essenze; e infine il Premio Oltre i confini per la miglior realizzazione tra gli spazi allestiti nelle città di Como e Cernobbio.

Novità di questa edizione sarà il Premio della Giuria Popolare, votato dai visitatori di Orticolario e assegnato in seguito alla chiusura della manifestazione. L’iscrizione al concorso è gratuita e deve essere inviata in forma scritta entro e non oltre il 30 gennaio 2015 a [email protected]

Condividi: