Home Curiosità Design Resistente, pubblicato il bando di concorso

Design Resistente, pubblicato il bando di concorso

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020
design resistente

design resistenteNel aprile 2015 ricorreranno i 70 anni dalla Liberazione, Sesto San Giovanni è Città Medaglia d’Oro della Resistenza e Giovanni Sacchi, come altri protagonisti del design italiano, ebbe ruolo attivo nella guerra di Liberazione. Dalla fine della guerra il termine Resistenza è diventato di uso comune per descrivere tutti quei movimenti che si sono battuti per la Libertà.

In questo particolare momento storico resistere può assumere anche il significato di contrastare, di reagire ovvero di resistere, per esempio alla crisi, immaginandosi nuovi modi di produrre e di progettare.

Durante la prossima Milano Design Week, dal 14 al 19 aprile, verrà organizzata Design resistente, una mostra che aiuti a riflettere su questo bene, la Libertà, che troppo spesso diamo per scontato. La mostra sarà ospitata all’Archivio Giovanni Sacchi/spazio MIL di Sesto San Giovanni e rimarrà aperta oltre il periodo della Milano Design Week, sino al 1° maggio 2015.

La mostra sarà organizzata in due sezioni. La prima, grazie a documenti provenienti dall’Archivio Giovanni Sacchi, dalla Fondazione ISEC e da altri archivi del design, fornirà il contesto per inquadrare il periodo storico e il contributo del mondo del progetto alla lotta per la Liberazione del nostro Paese. La seconda sezione, con l’intento di attualizzare il tema, chiama alla collaborazione i designer divisi tra designer professionisti e giovani designer e studenti di grafica post diploma under 27 anni.

Per partecipare alla seconda sezione della mostra si chiede di mandare un oggetto, un’opera, un progetto sul tema della Libertà declinato su proposte relative a: strumenti per liberarsi da gerarchie, violenze e soprusi, strumenti che favoriscano la libertà di pensiero e di azione, strumenti non tradizionali/innovativi per salvaguardare la memoria di fatti storici e dei valori che ne sono derivati.

Condividi: