Home Curiosità Prendere coscienza del cambiamento climatico

Prendere coscienza del cambiamento climatico

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

climate summit cambiamenti climaticiL’importante è prendere coscienza del cambiamento climatico, informandosi e dandosi da fare, ciascuno nel proprio piccolo per sensibilizzare gli altri.

Come è successo nel corso della serata dedicata al Cambiamento Climatico dello scorso mercoledì al Visionario di Udine; nell’incontro, che ha visto la partecipazione del giornalista ideatore del programma Rai Geo&Geo ed esperto in tematiche ambientali e in energie rinnovabili Roberto Rizzo e di Sergio Nordio dell’OSMER FVG, che hanno commentato la visione del film documentario Disruption e fornito agli intervenuti ampie informazioni e notizie scientificamente documentate relativamente gli aspetti ambientali, economici, sociali e politici che il Cambiamento Climatico attualmente in corso comporterà sempre più anche nella nostra regione.

L’iniziativa, organizzata dal gruppo volontari Udine per il Clima in collaborazione con il LaREa ARPA FVG, rientra nel programma della Settimana per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile che l’UNESCO ha promosso in tutta Italia.

Il gruppo Udine per il Clima, che si occupa di divulgare presso la comunità la conoscenza del fenomeno e di proporre alla popolazione azioni concrete capaci di indirizzare le decisioni degli amministratori pubblici, locali e mondiali, verso l’abbattimento dell’utilizzo delle energie carbonfossili e l’estensione dell’impiego di energie rinnovabili per evitare che l’innalzamento della temperatura terrestre superi i 2°C, ha consegnato al Sindaco Furio Honsell le 180 firme per Udine pulita e rinnovabile al 100% raccolte il 19 settembre scorso durante il Flash Mob per il Clima svoltosi presso la Loggia del Lionello a Udine.

Prosegue la raccolta firme e tutte le persone che per Udine vogliono l’impiego di energia esclusivamente rinnovabile possono, unendosi ai 725 concittadini che già hanno firmato, decidere la direzione che nei prossimi anni caratterizzerà non solo la città friulana ma il mondo in generale (la campagna si svolge in tutto il mondo grazie ad Avaaz.Org), firmando la campagna online.

Condividi: