Home News Cogenerazione: un rischio o un’opportunità di investimento?

Cogenerazione: un rischio o un’opportunità di investimento?

cogenerazione

cogenerazioneCogenerazione: un rischio o un’opportunità di investimento? Questo il focus dell’intervento di Fausto Zuccarini, partner di Enerqos Spa, Energy Service Company indipendente leader nell’offerta di servizi per l’efficientamento energetico, al convegno Energy Performance Day: investire in efficienza tramite Energy performance contract organizzato dal Politecnico di Milano.

Oltre 200 partecipanti, tra ESCo, player tecnologici e addetti ai lavori riuniti per parlare di efficienza energetica esostenibilità.

“La cogenerazione è un business rischioso per sua natura” ha detto Zuccarini in un passaggio del suo speach “Le under performance tecniche sono dietro l’angolo e vanno contrastate ricorrendo a fornitori esperti, tecnologia affidabile e a partnership basate su poche regole semplici, chiare e trasparenti. Il rischio maggiore riguarda il decalage del ciclo aziendale, ma con alcuni accorgimenti può essere gestito. Il business plan è un importante strumento di valutazione e deve essere rigoroso e completo: modellizzazione mensile del cash flow, analisi di sensitivity e simulazioni montecarlo non sono più optional in tale contesto”.

Quali sono dunque le principali raccomandazioni che si sente di suggerire per far funzionare un impianto di cogenerazione e trarne i maggiori vantaggi? Sicuramente il corretto dimensionamento dell’impianto: small is better; l’inseguimento del carico termico, il poter prevedere formule di minimo garantito o ad armonica.

Ma non è tutto, perché anche gli inevitabili rischi finanziari legati alla realizzazione di un impianto di cogenerazione si posso eludere con alcuni accorgimenti: per esempio i ritardi nel pagamento del cliente tramite la fideiussione, lo shock sui tassi d’interesse, indebitamento a tasso fisso o variabile con cap; la volatilità dei TEE: accordi bilaterali pluriennali con soggetti obbligati.

Condividi: