Home Tecnologie Lighting Design Forum, la luce come punto di incontro

Lighting Design Forum, la luce come punto di incontro

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
lighting design forum

lighting design forumLighting Design Forum, ambizioso progetto di carattere internazionale dedicato al mondo dell’illuminazione che ha visto la prestigiosa partecipazione di quattro importanti lighting designer quali Louis Claire, Emmanuel Claire, Francesco Iannone e Serena Tellini.

In questa occasione i relatori si sono confrontati, coinvolgendo un pubblico numeroso ed entusiasta, sulle loro più significative esperienze nell’illuminazione di luoghi simbolo della storia e della cultura ponendo l’accento su come l’uso di nuove tecnologie sia fondamentale per apprezzare maggiormente opere d’arte e monumenti architettonici.

Roberto Baggio, direttore di Performance in Lighting Singapore, ha introdotto il programma del Lighting Design Forum mentre la direttrice del National Heritage Board, Jean Wee, è intervenuta parlando del 2015 come Anno Internazionale della luce e dell’importante ruolo che l’illuminazione riveste nella valorizzazione dei monumenti storici e delle ricchezze culturali nel mondo.

“Questa iniziativa vuole essere un momento e un punto d’incontro importante per scambiarsi idee, obiettivi e progetti su ciò che ospiti e pubblico presente hanno in comune ovvero il fatto di occuparsi in modi diversi della luce. Il 2015 sarà l’anno internazionale della luce e questo è il momento perfetto per organizzare un evento come il Lighting Design Forum” ha detto Roberto Baggio.

L’obiettivo è fare del Lighting Design Forum un appuntamento fisso che possa richiamare l’interesse di professionisti dell’illuminazione, di investitori provenienti da tutto il mondo e di studenti che si stanno affacciando al mondo del design, dell’architettura e dell’illuminazione.

Il 24 novembre scorso Baggio ha organizzato infatti un incontro con docenti e giovani studenti dei corsi di interior design presso il Raffles College of Higher Education durante il quale gli architetti Serena Tellini e Francesco Iannone hanno parlato del loro innovativo metodo Monza, messo a punto nel Museo e Tesoro del Duomo di Monza.

Un nuovo modo applicativo che si propone di aprire vie per l’illuminazione delle opere d’arte in contesto monumentale o museale e che parte dal presupposto di considerare l’illuminazione a LED integrata e cooperante con discipline quali per esempio neuroscienze (neuroni a specchio) e neuroestetica.

Baggio ha inoltre aggiunto “In tutta l’area dell’Asia-Pacifico, dalla Cina fino all’Indonesia, si sta riscoprendo il valore delle proprie origini e molti investimenti sono oggi rivolti al recupero di edifici di interesse storico e legati ad oggetti d’arte. Solo in Cina è prevista l’apertura di oltre 100 musei nei prossimi due anni. Le prospettive, quindi, sono enormi e non solo per quanto riguarda la realizzazione di musei e del recupero di monumenti, ma anche lo sviluppo del turismo e quindi dell’ospitalità”.

Ecco quindi anche l’aspetto divulgativo del progetto Lighting Design Forum.

Condividi: