Home Green Jobs Lavoro e giovani: Wind adotta una scuola

Lavoro e giovani: Wind adotta una scuola

città: - pubblicato il: - ultima modifica: 13 Gennaio 2016
giovani e lavoro

giovani e lavoroLavoro e giovani, sempre più iniziative sono supportate dalle aziende. Come quella conclusasi nei giorni scorsi e che ha visto Fondazione Sodalitas supportare Wind Telecomunicazioni nell’adozione simbolica di 17 studenti dell’ITIS Mattei di San Donato Milanese.

Con questo progetto Wind ha accompagnato i giovani studenti dalla quarta alla quinta superiore in un percorso che ha consentito loro di acquisire, parallelamente alla formazione scolastica, tutte le competenze necessarie per entrare con successo nel mondo del lavoro.

L’iniziativa Wind adotta una scuola è durata 8 mesi e ha messo a disposizione dei ragazzi un supporto personalizzato di 5 mentori: professionisti provenienti da Wind Telecomunicazioni hanno dedicato loro circa 100 ore complessive di formazione, incontri e confronti sui temi di più stretta attualità e utilità in materia di lavoro e formazione professionalizzante.

Con l’aiuto del proprio mentore di riferimento, attraverso questionari personalizzati e la simulazione di un primo colloquio di lavoro, ogni studente è stato supportato nell’individuazione dei propri gap di competenze rispetto a quelle attese dal mondo del lavoro.

Il progetto ha previsto inoltre incontri con manager per la preparazione allo stage aziendale nonché, per ciascuno studente, uno stage estivo della durata di 3-4 settimane, presso Wind Telecomunicazioni o presso altre imprese facilitando l’avvicinamento tra giovani e lavoro.

Il percorso ha previsto infine la frequentazione del corso Giovani&Impresa di 25 ore durante il quale, con il team di professionisti di Fondazione Sodalitas e con i manager dell’azienda, sono stati approfonditi temi quali la cultura del lavoro e dell’imprenditorialità, la CSR e l’educazione all’economia anche come valore sociale di sistema.

Al termine del corso, i ragazzi hanno svolto con i rispettivi mentori un secondo colloquio simulato di lavoro per rilevare i loro miglioramenti conseguiti durante gli otto mesi del percorso formativo.

“Per i ragazzi è stata un’opportunità formativa importante” ha dichiarato il Giuseppe Botrugno, Professore dell’ITIS Mattei “I due momenti distinti, istruzione e lavoro – grazie al progetto si sono integrati e completati; i frutti saranno visibili alla fine del percorso scolastico dei ragazzi quando, dopo l’esame di Stato, ognuno si attiverà, se sceglierà questa strada, nella ricerca del lavoro. Ma già sin d’ora è possibile rilevarne il successo; a prova degli obiettivi raggiunti basta sentire Alessandro quando afferma il corso mi è servito, mi ha aiutato a essere più sicuro di me o quanto dichiara Ubaldo: è stata un’occasione per verificare le mie attitudini e inclinazioni”.

“Chi ha dato il nome a questa vostra scuola è stato negli anni ’50 precursore di ciò che voi potrete sviluppare con il vostro studio e lavoro” ha dichiarato Giuseppe Sgroi, Responsabile di Giovani&Impresa per Fondazione Sodalitas rivolgendosi ai ragazzi dell’ITIS Mattei “La storia dello sviluppo energetico quindi continua e voi ne siete possibili anelli di congiunzione e protagonisti”.

Condividi: