Home Tecnologie Mobilità sostenibile, nel 2015 debuttano gli smart scooter

Mobilità sostenibile, nel 2015 debuttano gli smart scooter

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

mobilità sostenibile scooter elettricoÈ stato presentato al CES, il Consumer Electronics Show di Las Vegas, lo smart scooter della startup Gogoro che rivoluzionerà la mobilità sostenibile su due ruote.

Per incentivare l’acquisto di veicoli elettrici i possessori di automobili green hanno diritto ad agevolazioni sul pagamento di parcheggi, bollo auto e assicurazione Rca.

Per venire a conoscenza di tutte le opportunità dedicate a questa tipologia di automobilisti è possibile mettere Direct Line e i suoi prodotti a confronto con Quixa, Genertel e le altre imprese assicuratrici così da comprendere quali siano i prodotti più indicati ed effettuare una scelta vantaggiosa sotto il profilo economico.

Nei giorni scorsi al Consumer Electronics Show di Las Vegas sono numerose le innovazioni hi-tech che puntano a rivoluzionare il settore della mobilità sostenibile per mezzo di idee volte a ridefinire lo spazio urbano e la qualità dell’aria delle nostre metropoli. Al pari dell’azienda statunitense Supercharger Tesla che sta creando una rete in Italia, anche la startup taiwanese Gogoro ha presentato al CES il primo smart scooter al mondo.

Sulle orme di Tesla Motors, l’idea innovativa dell’azienda Gogoro prevede di dare sostegno alla mobilità sostenibile creando un sistema per lo swapping delle batterie dei motocicli. I nuovi smart scooter saranno dotati di batterie intercambiabili da sostituirsi velocemente in soli 6 secondi presso le stazioni del Gogoro Energy Network.

Quando la batteria sta per esaurirsi sarà possibile recarsi presso i punti di ricarica della rete e cambiare le vecchie batterie degli smart scooter con sistemi di accumulazione del tutto nuovi. Lo smart scooter raggiunge una velocità massima di 95 km/h e la possibilità, attraverso lo smartphone, di regolare la risposta dell’acceleratore al mezzo di trasporto. Inoltre per mezzo del sistema cloud il conducente riceverà una comunicazione quando i livelli della batteria sono troppo bassi con le indicazioni sul luogo in cui sostituirla.

Tra le finalità a cuore della società troviamo l’obiettivo di migliorare la mobilità sostenibile e ridurre l’inquinamento metropolitano, in particolare in Asia.

Per i proprietari dello scooter targato Gogoro, al posto del consueto budget per i costi del carburante, è prevista la sottoscrizione di un abbonamento mensile per la sostituzione delle batterie, i motocicli disporranno di un’autonomia tra i 48 e i 96 km.

A oggi l’azienda si è guadagnata la fiducia degli investitori per 150 milioni di dollari di finanziamenti. Prezzi dello scooter e del suo relativo abbonamento non sono stati ancora resi noti, tuttavia il debutto di questi veicoli nelle nostre città è previsto con ogni probabilità per il 2015: da quel momento, speriamo, si potrà parlare di mobilità sostenibile a 360 gradi.

Condividi: