Home Curiosità Produrre dolciumi investendo in risparmio energetico

Produrre dolciumi investendo in risparmio energetico

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

risparmio energetico illuminazione led fraccaroUn’azienda artigianale veneta produttrice di dolci da forno. la Fraccaro Spumadoro, che continua a investire in risparmio energetico: un innovativo progetto di illuminazione sostenibile a lampade led è stato installato nel nuovo Fraccaro Cafè.

Se al lievito madre e a materie prime eccellenti, si aggiunge l’attenzione all’ambiente, alla sostenibilità e al risparmio energetico, il risultato è straordinario: è appunto il caso dell’azienda veneta che dal 1932 produce dolci da forno a Castelfranco Veneto e che sta mettendo a punto un percorso qualitativo a 360°.

Una produzione artigianale di qualità, fortemente legata alle tematiche ambientali, un percorso sostenibile quello intrapreso dall’azienda veneta, che ha visto dapprima un investimento in un impianto fotovoltaico per la produzione di energia pulita, poi di pannelli solari per il riscaldamento delle celle di lievitazione e che ora vede l’installazione di un sistema di illuminazione all’avanguardia con lampade a led nel Fraccaro Cafè, il locale voluto dalla famiglia che riunisce in un unico spazio funzionale e di design caffetteria, panetteria, gelateria, pizzeria, ristorante e punto vendita, che porterà a un risparmio energetico di ben 12.200 kw/h e a una diminuzione di emissione di CO2 di 6,5 tonnellate in un anno.

“Crediamo molto nelle sinergie tra aziende del territorio” afferma Luca Fraccaro, presidente “per questo progetto di illuminazione a led abbiamo selezionato un’azienda veneta di Montecchio Maggiore, la Bibitech che ci ha sottoposto il progetto più idoneo alle nostre esigenze”.

“Innovazione e risparmio energetico sono i valori fondanti per noi” ribadisce Gianpietro Bergamin, della Bibitech “la partnership avviata di recente con l’azienda Fraccaro ci permette di consolidare la nostra leadership anche nel territorio, nel segmento illuminazione a led”.

Due aziende venete leader nei loro rispettivi settori si impegnano reciprocamente sul fronte della tutela ambientale, per garantire risparmio energetico e l’eliminazione di sostanze inquinanti come piombo, azoto e mercurio, elementi dannosi contenuti nei filamenti delle lampade tradizionali.

Come riconoscimento all’impegno di tutela dell’ambiente dell’azienda di Castelfranco è arrivato anche il Premio Slow Pack per la Sostenibilità Sociale consegnato da Slow Food al Salone del Gusto di Torino, all’imballaggio eco-sostenibile del Panettone Tre Presìdi, confezionato in speciali scatole in acciaio 100%, riciclato e fornito da Ricrea, il Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero dell’Acciaio.

Un prodotto buono perché realizzato con miele, uova fresche, farina a km0, lievito madre e 3 Presidi Slow Food: il panettone più apprezzato durante gli acquisti natalizi al Fraccaro Store, perché coniuga attenzione all’ambiente, sostegno a progetti solidali a un imballaggio riciclabile. Successo confermato da una recente indagine curata da Astra Ricerche per conto di Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi) dove emerge che il 75% dei consumatori italiani preferisce acquistare prodotti che evitano ripercussioni dannose sull’ambiente.

L’azienda Fraccaro punta alla totale riciclabilità degli imballaggi dei prodotti, soprattutto per la produzione bio certificata che ricopre attualmente il 12% dell’intera produzione ed è attenta al risparmio energetico.

Condividi: