Home News Ecco i tre progetti vincitori di ReStartApp

Ecco i tre progetti vincitori di ReStartApp

città: - pubblicato il:
restartapp

restartappI tre progetti vincitori della prima edizione di ReStartApp, incubatore d’impresa per il rilancio dell’economia appenninica, sono un birrificio agricolo per una produzione a km zero, un’impresa agricola focalizzata sull’alta qualità e un centro di produzione ecosostenibile.

I progetti sono stati premiati a Roma dalla Fondazione Edoardo Garrone, nel corso di un evento organizzato in collaborazione con Fondazione Symbola.

Conoscenza, qualità, legame con i territori e con le comunità, green economy sono le carte su cui puntare per rilanciare non solo l’economia delle aree interne, delle zone montane e dell’Appennino, ma di tutto il Paese.

“Quando a questa ricetta si aggiunge anche un investimento sui giovani si propone un’idea di futuro che può davvero portare il Paese oltre la tempesta perfetta di questa crisi” ha commentato il presidente di Fondazione Symbola Ermete Realacci presente alla premiazione insieme ad Alessandro Garrone, presidente della Fondazione Edoardo Garrone.

I premi, per un valore complessivo di 60.000 euro, sono stati assegnati ad Altavia di Giorgio Masio (27 anni, Liguria), uno dei primi birrifici agricoli in Italia a produrre birra a km zero e al 100% italiana, ricavata da produzioni autoctone del territorio savonese curando l’intero ciclo di vita del prodotto, dalla coltivazione e lavorazione di luppoli e cereali fino alla birrificazione e alla distribuzione; Centro Helix di Filippo Resente (29 anni, Veneto), impresa che, in provincia di Rieti, affianca agricoltura e allevamento di alta qualità, elicicoltura, zafferano e alga spirulina, alla ricerca di processi produttivi sostenibili e dal basso fabbisogno energetico; il centro di produzione sostenibile Tularù di Miguel Acebes Tosti (33 anni, Lazio) che, nel cuore dell’Appennino reatino, si pone l’obiettivo di favorire la nascita di una delle prime Social Valley italiane, con il coinvolgimento diretto dei consumatori e dei residenti locali nella fase di produzione e lavorazione dei campi.

Continua a leggere l’articolo su ReStartApp qui: Sostenibilità: dalla birra a km zero alla Social Valley, premiate startup green pubblicato da Adnkronos.

Condividi: