Home Curiosità Cartucce e toner, nelle scuole si promuove la loro raccolta

Cartucce e toner, nelle scuole si promuove la loro raccolta

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
raccolta cartucce toner esausti

raccolta cartucce toner esaustiÈ stato lanciato il progetto Naturalmente, idee per la scuola e l’ambiente per smaltire in maniera pulita e vantaggiosa il materiale usato di stampanti e fax.

Sono già 200 gli istituti scolastici di tutta Italia hanno aderito all’iniziativa eco-friendly presentata da Prink insieme ad Ambienta, azienda specializzata nella gestione dei Rifiuti Speciali.

Il progetto Naturalmente, idee per la scuola e l’ambiente si rivolge alle istituzioni scolastiche e prevede la raccolta differenziata di cartucce e toner esausti per stampanti e fax, attraverso il servizio Ecobox della società romagnola.

“Siamo contenti di essere partner della società Ambienta” ha dichiarato Leonardo Rivola, Amministratore Delegato di Prink “perché questo è il tipico progetto win-win che crea dei vantaggi concreti per le scuole e allo stesso tempo rappresenta un’iniziativa realmente sostenibile. Al momento abbiamo già coinvolto 200 istituti in nove regioni, da nord a sud della penisola, e il nostro obiettivo è di continuare a raccogliere sempre più adesioni”.

Le scuole ricevono gratuitamente l’Ecobox di Prink per la raccolta e successivo ritiro di toner e cartucce esausti accumulando bonus in funzione del materiale usato raccolto. Il buono sconto che si genera è spendibile nei punti vendita di Prink ed è pari al valore delle cartucce ritirate. Da qui il circolo virtuoso e premiante che lega la raccolta differenziata al risparmio continuo. Infatti a ogni ritiro corrisponde un nuovo buono sconto, per spese uguali o superiori al valore del buono.

Lanciati nel 2012, gli Ecobox sono contenitori per il corretto smaltimento di cartucce e toner esauriti. Pratici contenitori in cartone rigido, dotati di sacco interno e di coperchio basculante, in grado di limitare al massimo la dispersione di polveri nocive e gratuiti per i clienti Prink, sono stati scelti da 2.000 aziende e ne sono stati distribuiti circa 3.000.

“Il nostro Gruppo ha fatto del rispetto della legislazione ambientale un vero e proprio caposaldo e questo progetto è solo l’ultima delle iniziative messe in campo negli ultimi anni. Senza dimenticare l’aspetto educativo che consiste nel mostrare ai bambini e ai ragazzi delle scuole italiane una buona pratica di raccolta differenziata di cartucce e toner esausti” conclude Rivola.

Condividi: