Home News Miglioramenti rete elettrica in Alto Adige: accordo con TERNA

Miglioramenti rete elettrica in Alto Adige: accordo con TERNA

pubblicato il: - ultima modifica: 1 Luglio 2019
miglioramenti rete elettrica - accordo terna alto adige

Miglioramenti rete elettrica ad alta tensione: gli interventi di ampliamento e ammodernamento in Alto Adige vedranno un maggiore coinvolgimento della Provincia nella fase di pianificazione e attuazione: l’accordo è stato sottoscritto a Bolzano dall’assessore all’energia Richard Theiner e da Adel Motawi di Terna.

Terna è la società responsabile su tutto il territorio nazionale per la gestione della rete elettrica ad alta tensione e coordina la trasmissione e lo scambio di energia tra l’Italia e gli altri Paesi.

Il 5 febbraio, l’assessore Richard Theiner e il responsabile per autorizzazioni e concertazioni di Terna, Adel Motawi, hanno sottoscritto un accordo che regola la collaborazione futura tra l’operatore energetico e la Provincia di Bolzano.

L’intesa prevede una maggiore e più intensa cooperazione nella fase di pianificazione, ampliamento e modernizzazione delle reti ad alta tensione sul territorio altoatesino.

Grazie alla collaborazione con Terna” sottolinea Theinerpossiamo assicurare l’approvvigionamento energetico nel lungo periodo, e inoltre viene rafforzata in Alto Adige la collaborazione con Selnet per quanto riguarda la rete a media e bassa tensione“.

Anche Adel Motawi ha parlato di un “accordo molto significativo per Terna che conferma la virtuosa strategia di dialogo con gli Enti Locali. Investire nella rete elettrica significa garantire efficienza, qualità e sicurezza del sistema e quindi risparmi per cittadini e imprese. Queste nuove opere verranno realizzate, come sempre, in un’ottica di sostenibilità e attenzione all’ambiente“.

L’intesa sui miglioramenti rete elettrica sottoscritta a Bolzano, inoltre, prevede l’implementazione di una serie di progetti strategici per la rete elettrica provinciale, tra cui un miglioramento delle linee ad alta tensione a partire da quelle della Val Pusteria.

Condividi: