Home Prodotti Veicoli elettrici e ibridi: ecco i nuovi riscaldatori

Veicoli elettrici e ibridi: ecco i nuovi riscaldatori

città: - pubblicato il:
riscaldatori veicoli elettrici e ibridi

riscaldatori veicoli elettrici e ibridiNonostante il difficile periodo economico e la sospensione degli incentivi governativi ne abbia per qualche tempo frenato lo sviluppo, il mercato dei veicoli elettrici e ibridi è costantemente in crescita: d’altro canto, la trazione elettrica è un passaggio imprescindibile per raggiungere l’obiettivo, imposto dall’Unione Europea, di ridurre le emissioni di CO2 fino a 95g/km entro il 2020.

La sfida che deciderà il successo di queste tecnologie rimane quella di sempre, legata all’incremento della durata delle batterie e alla diminuzione dei prezzi, ma le problematiche tecniche e le opportunità che la trazione elettrica pone sono molte di più.

In ambito climatizzazione, per esempio, il tema è l’assenza (o la scarsità, parlando di veicoli ibridi) di calore residuo del motore, che non basta a mantenere una temperatura confortevole dell’abitacolo. La soluzione è la tecnologia PTC, che permette di ottenere riscaldatori elettrici caratterizzati da ingombri limitati e da livelli di sicurezza adatti ai requisiti automotive.

“Anche noi osserviamo con interesse lo sviluppo di questo mercato con Eberspächer catem” dice Klaus Beetz, CEO della divisione Sistemi di Climatizzazione di Eberspächer “A oggi abbiamo già fornito più di 200.000 veicoli elettrici con i nostri riscaldatori ad alta tensione”.

Dopo aver fatto la loro comparsa sui primi veicoli elettrici come Nissan Leaf, Chevrolet Volt e Opel Ampera, i riscaldatori PTC di Eberspächer catem di prima e seconda generazione, disponibili per valori di tensione fino a 500 V e con potenza fino a 7 kW, si sono imposti come standard per il riscaldamento di veicoli elettrici e ibridi.

Anche le ultime auto elettriche lanciate sul mercato, e-Golf e e-Up! di Volkswagen, utilizzano per la gestione termica prodotti di Eberspächer catem.

“Ci aspettiamo che questo trend internazionale positivo continui, con prospettive promettenti per i nostri riscaldatori PTC” conclude ancora Klaus Beetz.

Condividi: