Home News Cina: l’esenzione fa esplodere il mercato delle auto elettriche

Cina: l’esenzione fa esplodere il mercato delle auto elettriche

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
auto elettriche cina

auto elettriche cinaLe auto elettriche e ibride stanno vivendo in Cina un vero boom: infatti sono 42.800 le nuove vetture alimentate a energie pulite a essere state esentate dal pagamento delle tasse sull’acquisto da quando è entrata in vigore la normativa del governo cinese, a settembre scorso, sui veicoli alimentati a fonti energetiche pulite.

Sono gli ultimi dati del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology cinese, resi noti oggi. Di questi veicoli, appartenenti a tre modelli realizzati da 57 aziende produttrici, 36.600 sono automobili, mentre gli oltre seimila restanti sono veicoli commerciali.

Scopo dell’iniziativa, spiega oggi il quotidiano China Daily, è quello di aumentare il risparmio energetico e ridurre l’inquinamento atmosferico. Il governo cinese punta a un aumento stabile nelle vendite delle auto elettriche, e sta lavorando per la diffusione dei punti di rifornimento per le auto verdi: la sola municipalità di Pechino ha promesso un raddoppio della loro presenza entro fine anno rispetto ai valori attuali, mentre sul tratto autostradale che collega la capitale con Shanghai, sono già a attivi i supercharger ogni cinquanta chilometri di percorso su entrambe le corsie di marcia.

Attualmente, sono circa 1.500 i punti di rifornimento a Pechino, e il loro numero dovrebbe arrivare a diecimila entro la fine del 2017. L’impegno del governo centrale per la promozione capillare dei nuovi veicoli si sta estendendo anche alle altre città cinesi con la città-provincia di Tianjin, alle porte di Pechino, in prima fila nella promozione delle auto elettriche e ibride dopo i grandi centri della capitale e di Shanghai.

Condividi: