Home News Conto termico, alcuni chiarimenti normativi a cura di ANIT

Conto termico, alcuni chiarimenti normativi a cura di ANIT

città: - pubblicato il:
conto termico

conto termicoANIT, l’Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico, punto di riferimento per i professionisti e le aziende che si occupano di risparmio energetico e acustica in edilizia, offre alcuni chiarimenti normativi relativi al conto termico.

Il conto termico incentiva la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e i piccoli interventi di efficienza energetica con uno stanziamento di 900 milioni di euro annui: 700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche.

Il documento allegato illustra le nuove misure che il Ministero dello sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, intende attuare al fine di favorire il massimo accesso agli incentivi per imprese, famiglie e pubblica amministrazione. Commenti e contributi vanno inviati all’indirizzo e-mail [email protected]

È stata pubblicata la nuova Prassi di Riferimento Sostenibilità ambientale nelle costruzioni, Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità, basata sul Protocollo ITACA nazionale. La UNI/PdR 13:2015, strutturata in 2 sezioni è stata elaborata coerentemente con le norme europee sulla valutazione della sostenibilità nelle costruzioni, in particolare con le norme predisposte dal Comitato Tecnico CEN/TC 350, permette di formulare un giudizio sintetico sulla performance globale di un edificio, assegnando un punteggio indicativo del livello di sostenibilità ambientale.

Tale punteggio viene determinato seguendo una procedura di valutazione dei criteri individuati che afferiscono alle 5 aree seguenti: qualità del sito; consumo di risorse; carichi ambientali; qualità ambientale indoor; qualità del servizio (documento 1, documento 2).

Inoltre è stato presentato dalla Regione Lazio, il sistema di valutazione e certificazione della sostenibilità ambientale degli edifici, con il quale la Regione dà piena attuazione alla legge regionale n.6 del 2012. Il nuovo sistema ha l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente, il territorio e la salute degli abitanti promuovendo e incentivando la sostenibilità energetico-ambientale nella progettazione e realizzazione di opere pubbliche e private.

Lo strumento messo a disposizione dalla Regione è basato sul Protocollo ITACA, e consentirà a progettisti e costruttori di riqualificare o realizzare edifici a elevata sostenibilità attestando la qualità raggiunta attraverso un processo di valutazione, svolta da soggetti indipendenti e accreditati, potendo così usufruire degli incentivi economici e fiscali derivanti dalla certificazione, e dei benefici del mercato.

Infine è stato pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n.27 del 20 febbraio 2015 il Regolamento regionale n.4 Tecnico competente in acustica ambientale l.r. n. 3/2014.

Condividi: