Home Curiosità A Expo Milano 2015 la buona agricoltura?

A Expo Milano 2015 la buona agricoltura?

agricoltura sostenibile

agricoltura sostenibileIl vecchio sistema agricolo ha fallito: sono le parole della leader ambientalista indiana Vandana Shiva che collabora con Legambiente alla individuazione delle buone pratiche agricole ora racchiuse nella nuova edizione del Manifesto sulla Nuova Agricoltura e Progetto Conversione.

Principi cardine: il cibo deve essere sicuro, naturalmente privo di Ogm e sostanze chimiche inquinanti e i metodi di lavorazione impiegati devono rispettare produttori, territorio e consumatori.

L’obiettivo principale di questo progetto è garantire il benessere dei cittadini, sviluppando un’agricoltura sana e che, al tempo stesso, valorizzi il territorio e le sue tipicità. Si intende inoltre sfruttare al massimo fonti di energia rinnovabili, alternative a quella petrolchimica, a basso impatto per l’ambiente e la salute del pianeta e dell’uomo.

Il motore di questo cambiamento è il progetto Conversione, che propone un’agricoltura biologica come modello di agricoltura nuova. Lanciato in occasione di Expo Milano, il progetto ha l’obiettivo di estendere la superficie riservata a coltivazione biologica dal 9% al 20% della superficie agricola nazionale.

A Treno Verde 2015 (che in 50 giorni ha toccato 16 città italiane), il compito di girare l’Italia e diffondere un’agricoltura nuova: naturale, sana e sostenibile. Questa rimpiazzerà il vecchio modello agricolo, imposto con la Rivoluzione Verde, che si basava sull’industrializzazione forzata e che ha causato gravi squilibri ambientali e sociali. La vetrina Expo potrebbe rappresentare una buona chiamata per un nuovo modello agricolo mondiale. Ce lo auguriamo tutti.

Condividi: