Home News Spreco alimentare: dalle policy alle best practice

Spreco alimentare: dalle policy alle best practice

pubblicato il: - ultima modifica: 5 Agosto 2020
spreco di cibo

spreco di ciboLo spreco alimentare, stando alle stime della Fao, fa segnare cifre da capogiro: ogni anno vanno in fumo l’equivalente di 750 miliardi di dollari in cibo, ovvero circa 1/3 delle calorie prodotte nel pianeta.

Ciò significa che 14 milioni di km2 di terreno e 250 km3 di acqua vengono usati solo per produrre cibo che poi andrà perso.

Producendo, peraltro, 3,3 miliardi di tonnellate di CO2.

Ma il dato più impressionante è un altro: se non esistesse spreco alimentare, nel mondo non esisterebbe neanche la fame. Tutto ciò che annualmente viene prodotto e non consumato basterebbe a sfamare tutta la parte di mondo che soffre di malnutrizione.

Questi numeri saranno ricordati e discussi il 20 maggio, all’Università Bocconi (Aula Magna di via Gobbi 5 a Milano, ore 9:30), nel corso del convegno Spreco alimentare: dalle policy alle best practice che vedrà confrontarsi e cercare insieme possibili soluzioni esperti di food waste e politiche alimentari italiani e stranieri insieme a rappresentanti di organizzazioni che lottano contro lo spreco alimentare e di startup e imprese innovative.

Il convegno organizzato dall’Università Bocconi rientra nelle attività promosse dall’EU Scientific Steering Committee for Expo e rapresenta la tappa di avvicinamento a #FoodSavingBEC Bocconi Expo2015 Competition, la competizione internazionale che dal 24 giugno al 1 luglio porterà in Bocconi 140 studenti delmondo per discutere del tema e proporre soluzioni.

Condividi: