Home Curiosità In Umbria il primo glamping dove praticare il Food Hunting

In Umbria il primo glamping dove praticare il Food Hunting

villa eleiva food hunting

villa eleiva food huntingVilla Eleiva è un’azienda agricola umbra specializzata nella produzione di olio extravergine di oliva di eccellente qualità che ha deciso di dare vita a un glamping, allestimento che deriva dalla fusione delle parole glamour e camping e che indica un’installazione all’esterno che offre un’esperienza nella natura senza rinunciare alla qualità della vita.

Il glamping di Villa Eleiva è inserito nell’uliveto che circonda la tenuta, il primo in Italia dove praticare il Food Hunting, una caccia grossa al cibo di eccellenza, di cui la regione è ricca custode.

Collocati tra gli ulivi della tenuta, i quattro lodge in legno e materiali naturali, si sposano alla perfezione con l’ideale green che ha ispirato il progetto fin dalla sua ideazione.

Dal design che riproduce l’ambientazione di tenda africana tipica dei safari, i quattro lodge si compongono di un’ampia camera matrimoniale, bagno con doccia, phon e set cortesia e, all’esterno, di un patio privato in legno con porte scorrevoli per dare una maggior continuità al paesaggio. La cromoterapia presente sia in camera da letto che nel bagno contribuisce a creare un’atmosfera rilassante e suggestiva.

La tipologia di vacanza ideata e proposta da Villa Eleiva, il pacchetto settimanale Food Hunting, è un’esperienza sensoriale nuova e avvincente, un foto tour ai cibi di eccellenza umbri, grazie al quale, in compagnia di un tutor, gli ospiti adopereranno tutti i sensi, osservando paesaggi mozzafiato, ascoltando spiegazioni interessanti, odorando fragranze appetitose, toccando con mano le materie prime e degustando sapori unici. Al termine della settimana, la foto più rappresentativa realizzata dagli ospiti sarà premiata durante la cena di gala finale.

A bordo di auto elettriche, ecosostenibili, verranno percorse le strade dell’Umbria in modo slow, in simbiosi e armonia con la natura, alla scoperta di piccole realtà artigianali, dove ancora il cibo è prodotto seguendo antiche tradizioni tramandate di generazione in generazione, all’insegna di sapori autentici e genuini.

Oltre al pacchetto Food Hunting, la struttura propone anche una formula di vacanza più soft dedicata al relax e alle dolci coccole (con degustazioni di cioccolato, miele e massaggi a base delle due dolci tentazioni).

La posizione della tenuta, a breve distanza da Roma, Firenze e dall’Argentario e circondata da tanti centri d’arte e cultura umbri (Orvieto e Todi in primis), la rendono il punto di riferimento ideale per i tanti turisti che amano sperimentare nuove formule di vacanza green, a contatto con la natura e con il vero patrimonio enogastronomico italiano.

La struttura verrà inaugurata ai primi di giugno con un soft opening dedicato alla stampa e agli addetti ai lavori, per aprire al pubblico da metà giugno a metà ottobre.

Condividi: