Home Curiosità Mobilità: l’Italia sceglie la strada green

Mobilità: l’Italia sceglie la strada green

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
mobilità

mobilitàCarburanti alternativi e veicoli a basso impatto ambientale dominano le scelte degli automobilisti in materia di mobilità.

Cambiano le preferenze degli italiani in materia di mobilità. I carburanti alternativi, le auto elettriche, ibride e bifuel cominciano a rientrare progressivamente tra le preferenze degli italiani e anche la crescita delle vendite sembra confermare questa nuova tendenza green.

Apprezzati anche per la loro convenienza i carburanti alternativi, come gpl e metano, sono scelti in molti casi anche per bilanciare gli elevati costi delle polizze auto.

Per chi fosse alla ricerca di nuove opportunità di risparmio potrebbe rivelarsi particolarmente utile valutare le proposte per la RCA del comparatore SuperMoney e scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze di mobilità e alle proprie risorse economiche.

Proprio per valutare le nuove preferenze e le abitudini degli automobilisti è stata condotta di recente un’indagine dall’Acea, l’European Automobile Manufacturer’s Association, associazione che rappresenta gli interessi dell’industria automobilistica nell’Unione europea. Secondo i dati raccolti, il primo trimestre del 2015 avrebbe registrato un notevole aumento di auto ad alimentazione alternativa, con una crescita del +28.8% pari a 112.157 immatricolazioni.

Scendendo più nel dettaglio, i dati evidenziano una crescita del +16.5% delle vetture a gpl e metano e del +21.4% di quelle ibride. Decisamente positivi anche i risultati conseguiti dal settore dei veicoli elettrici, con il lancio di nuove soluzioni sul mercato. Ancora contenute, ma pur sempre in crescita, sarebbero invece le vendite di auto ibride plug-in e fuel cell, che hanno raddoppiato in un solo anno i loro valori passando da 11.304 unità a 24.630.

L’Italia rappresenta un vero modello di riferimento per gli altri Paesi europei per quanto riguarda l’impiego di carburanti alternativi, con oltre 60.952 nuove immatricolazioni registrate, circa il +18.1% rispetto allo stesso anno. Decisamente positivi sono anche i valori registrati dal Regno Unito, dalla Francia e dalla Germania che tuttavia non riescono a raggiungere quelli della Norvegia, considerato il vero paradiso delle auto elettriche. Infatti gli ultimi dati sottolineano un incremento pari al +32.7% in un anno e con vendite trimestrali a quota 10.901.

Tra le nuove preferenze manifestate dagli italiani i tema di mobilità sostenibile comincia a farsi strada anche il car sharing. Il noleggio dell’auto rappresenta per molti automobilisti la soluzione ideale per effettuare brevi spostamenti in città e evitando così di pagare gli elevati costi di gestione e manutenzione connessi al possesso di auto. Sebbene si tratti di un servizio disponibile solo in alcune città, il car sharing continua a riscuotere grande successo tanto da spingere molti comuni ad ampliare il numero dei veicoli messi a disposizione.

Condividi: