Home News Fotovoltaico: nuove possibilità con il mutuo chirografario

Fotovoltaico: nuove possibilità con il mutuo chirografario

città: - pubblicato il:
mutuo chirografario per il fotovoltaico

mutuo chirografario per il fotovoltaicoIl mutuo chirografario potrebbe essere la soluzione ideale per acquistare un impianto fotovoltaico e approfittare dei vantaggi offerti da questo nuovo tipo di finanziamento.

Nuove opportunità per chi decide di investire nel fotovoltaico. Grazie al mutuo chirografario sarà possibile dotare la propria abitazione di pannelli fotovoltaici senza dover affrontare grandi sacrifici economici, ma semplicemente pagando una rata mensile proporzionale alle proprie risorse.

Nonostante i grandi vantaggi offerti dall’uso di questa particolare soluzione energetica, la crescita del fotovoltaico continua a essere ancora frenata dagli elevati costi dei moduli solari spingendo così molti italiani a ricorrere a particolari soluzioni di finanziamento. Prima di firmare qualunque contratto meglio informarsi e capire il significato di alcuni termini tecnici contenuti nei contratti di mutuo, valutando con attenzione se le condizioni proposte sono coerenti alla propria situazione finanziaria.

Il mutuo chirografario rappresenta una valida soluzione per chi vuole dotare la propria abitazione di un impianto fotovoltaico e cogliere così le grandi opportunità di risparmio e tutela dell’ambiente garantite dall’uso dell’energia solare.

Uno degli elementi che contraddistingue questa soluzione è la mancanza di soggetti garanti: infatti per ottenere un mutuo del genere occorre esclusivamente la firma del richiedente. In questo occorre precisare che alcuni istituti di credito e banche possono riservarsi la possibilità di pretendere qualche forma di garanzia, come per esempio una fideiussione.

In linea generale la durata temporale del mutuo chirografario è limitata e può variare dai cinque ai dieci anni, una condizione che determina anche delle limitazioni nell’ammontare delle somme richieste. Infatti, nel caso di richieste per il fotovoltaico l’importo oscilla da un minimo di 10mila euro fino a un massimo di 70mila euro.

Anche per questa soluzione è possibile scegliere tra un tasso di interesse fisso e uno variabile. La rata mensile potrebbe includere anche dei costi aggiuntivi relativi alle spese, agli interessi di mora maturati e al tipo di interessi applicati.

In merito ai costi per la stipulazione del mutuo chirografario per il fotovoltaico, in genere si basano su tre fattori che comprendono il prezzo per l’istruttoria, pari all’1% dell’importo richiesto; il prezzo per l’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% di quanto richiesto e ottenuto e il costo per l’invio del documento di sintesi.

Condividi: