Home Green Jobs Progetti di nuova agricoltura cercasi

Progetti di nuova agricoltura cercasi

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Settembre 2020
nuova agricoltura syngenta

nuova agricoltura syngentaOltre a fornire supporto e prodotti per la coltivazione dei campi, Syngenta si è data una mission in linea con i parametri di social responsibility: coltivare nuove idee di produzione agricola, stimolando e supportando le nuove generazioni.

E per questo sta corteggiando studenti e scuole di ogni ordine e grado perché possano mettere a frutto nuovi progetti.

Così, tra le varie attività l’azienda svizzera ha portato in Italia, meglio a Expo 2015, organizzando un convegno intitolato New generations in agriculture, un’interessante iniziativa che è già attiva a livello mondiale: Thought For Food.

Si tratta di una sorta di community che mette a fattor comune idee e progetti di nuova agricoltura per contrastare la piaga della fame nel mondo. Christine Gould, co-fondatrice di Thought For Food, invita atenei e studenti del nostro Paese a collegarsi a loro ed entrare nella loro community perché le opportunità sono tante.

Come quelle date a 4 ragazzi provenienti da tutto il globo le cui idee (un orto verticale il cui spazio non supera quello di una lavatrice; un processo di disidratazione dei semi per renderli sempre disponibili anche in Paesi il cui clima non è ottimale; un metodo di polverizzazione di cibi in scadenza per renderli gestibili fino a 2 anni) seguiranno un percorso di incubazione per essere lanciate sul mercato mondiale.

Ancora sul fronte delle opportunità professionali, Syngenta ha attivato delle Borse di Studio coinvolgendo sia la facoltà di Agraria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, sia con il Master di II livello in Management Agro-Alimentare della SMEA per favorire la continuità professionale alle future generazioni delle aziende agricole che aderiscono al patto Grano Armando, nell’ambito del progetto di filiera in collaborazione con il pastificio De Matteis Agroalimentare.

syngenta grow the futureIntanto, continua anche l’operazione Grow The Future, progetto voluto dall’azienda svizzera per gli studenti degli istituti tecnici professionali italiani che propone un vero e proprio percorso didattico nel comparto agricolo nazionale.

Interessante il progetto sviluppato con l’Istituto Istruzione Superiore Mendel di Villa Cortese (MI) dove i ragazzi di una quarta, nell’anno scolastico 2013/2014, hanno testato tecniche di coltura del mais a risparmio idrico, mettendo in campo tecniche di pacciamatura e concimazione naturale.

More with less è il pay off della terza edizione di Grow The Future che utilizza i canali Web e Facebook. Partecipare vuol dire anche devolvere a favore dell’onlus Avsi fondi per lo sviluppo dell’agricoltura in Paesi in forte disagio culturale ed economico.

Condividi: