Home Expo 2015 Padiglione Messico, a Expo è il più sostenibile

Padiglione Messico, a Expo è il più sostenibile

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
padiglione messico a expo

padiglione messico a expoSfrutta al massimo la luce naturale, riducendo così il consumo di energia elettrica: il padiglione Messico a Expo, grazie alla tripla membrana che ricopre la struttura, si è aggiudicato il Towards a sustainable Expo, riconoscimento che assegna alle strutture che si sono distinte per i più elevati standard di architettura sostenibile.

L’obiettivo del premio, conferito da Expo Milano 2015 in collaborazione con il ministero dell’Ambiente, è dare visibilità alle misure di sostenibilità adottate dai padiglioni al fine di fornire ai visitatori esempi di comportamenti virtuosi per l’ambiente.

È stato il Politecnico di Milano, con un team di esperti guidato dall’architetto Luisa Collina, a verificare l’utilizzo e la varietà delle strategie di sostenibilità. Le soluzioni progettuali adottate dall’architetto del Padiglione Messico Francisco López Guerra sono risultate altamente sostenibili aggiudicandosi il riconoscimento per la categoria Progettazione e Materiali dei Padiglioni.

Oltre al Messico solo l’Irlanda e tre imprese (New Holland Agricoltura, Carlsberg Italia e Lavazza) hanno ricevuto questo riconoscimento. I parametri di architettura sostenibile del progetto Towards a sustainable Expo sono gli stessi utilizzati dal Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (United Nations Environment Program, Unep) e si dividono in diverse categorie, tra le altre: efficienza energetica, uso efficace di materiali, gestione degli sprechi, efficienza nella distribuzione dell’acqua e impiego delle strategie di riciclaggio.

Condividi: