Home News Tutelare la sostenibilità economica delle aziende agricole

Tutelare la sostenibilità economica delle aziende agricole

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
cia confederazione italiana agricoltori

cia confederazione italiana agricoltoriL’agricoltura è un settore innovativo che si preoccupa di tutelare l’integrità della biosfera, ma in cambio chiede più attenzione alla sostenibilità economica delle imprese agricole.

È questo in sintesi l’intervento che il presidente della Cia-Confederazione Italiana Agricoltori ha svolto all’assemblea generale dell’Organizzazione Mondiale Agricoltori in corso di svolgimento a Milano, al Politecnico in concomitanza con l’Expo.

Il presidente di Cia ha anche rivendicato il ruolo delle organizzazioni agricole che sono chiamate a giocare un ruolo determinante per quello che riguarda la diffusione delle conoscenze e dell’innovazione tecnica presso gli agricoltori attraverso i propri servizi di assistenza tecnica che dovranno sempre più interfacciarsi e interagire con il mondo della ricerca.

Dino Scanavino ha poi preso la parola nel tavolo tematico che l’assemblea Oma ha dedicato alla difesa dei suoli affermando: “Come Cia nel nostro convegno Terra fertile e cambiamento climatico, il ruolo degli agricoltori organizzato in Expo con il contributo della Commissione Europea abbiamo ribadito che il suolo va difeso e fertilizzato naturalmente, un suolo fertile mantiene l’acqua e l’agricoltore custode impegnato nella tutela della biosfera e della biodiversità è il primo a farsi carico di questa esigenza senza la quale è impensabile di nutrire il pianeta.

A questo operare è di essenziale supporto la ricerca come dimostra il progetto Feed Code di cui Cia è partner. Questo progetto sostanzialmente si pone due obiettivi: controllare l’alimentazione animale per il rispetto dei disciplinari e il benessere animale e garantire la qualità al consumatore, fornire agli animali quanto necessario senza alimentare sprechi e aggravamento dell’inquinamento ambientale.

Il nostro ruolo come organizzazioni agricole è proprio questo: stimolare e contribuire alla ricerca e trasferire innovazioni e conoscenze alla imprese agricole. Tuttavia questo è possibile se accanto alla sostenibilità ambientale che è il primo impegno dell’agricoltura mondiale si pone la questione della sostenibilità economica dell’impresa agricola. Senza la quale l’agricoltura non ha futuro”.

Condividi: