Home News Nissan LEAF, un viaggio dimostrativo a zero emissioni

Nissan LEAF, un viaggio dimostrativo a zero emissioni

città: Roma - pubblicato il: - ultima modifica: 12 Aprile 2019
nissan leaf elettrica

Una Nissan LEAF 100% elettrica compie e documenta un viaggio dimostrativo da Rieti al centro storico di Roma e ritorno: 4 euro per 160 km senza emissioni inquinanti contro i 13 euro della media delle vetture diesel.

Da fuori a dentro la città: Nissan LEAF 100% elettrica si dimostra un’auto ideale per percorsi urbani, così come per quelli extraurbani.

Con un’autonomia di 199 km, zero emissioni acustiche e di CO2, ridotti costi di gestione e manutenzione, benefici di accesso e permanenza nelle città, il veicolo elettrico più venduto al mondo, con oltre 180.000 unità circolanti, è la soluzione ideale anche per chi ogni giorno si sposta per lavoro dalla cinta urbana al centro cittadino.

Sulla base di un’esperienza reale di un pendolare, Nissan ha riprodotto in un video il viaggio giornaliero interurbano da Rieti a Roma a bordo di LEAF con 160 km a zero emissioni andata e ritorno, per evidenziare i massimi benefici della mobilità 100% elettrica anche nelle lunghe distanze: comfort, sostenibilità e economicità.

Partendo dal centro geografico segnato come l’ombelico d’Italia, Rieti, passando per via Salaria, nel massimo comfort, per totale assenza di vibrazioni e di emissioni acustiche, essendo Nissan LEAF più silenziosa di un ventilatore a soffitto, che produce 21Db, si arriva nel centro storico di Roma Capitale, in piazza SS. Apostoli, dove è anche possibile ricaricare la vettura 100% elettrica tramite le colonnine di ricarica pubbliche presenti nell’area.

Non solo una scelta ambientale, la Nissan LEAF 100% elettrica è l’auto ideale per i pendolari anche per i notevoli vantaggi economici. La vettura a zero emissioni può entrare gratuitamente nelle Zone a Traffico Limitato delle città e sostare all’interno delle strisce blu, completamente gratis.

Con Nissan LEAF si possono percorrere circa 35.000 km annui, pari a 220 giorni da Rieti a Roma andata e ritorno, riducendo sensibilmente i costi di gestione e di manutenzione. Il risparmio complessivo generato ogni anno ammonta a quasi 2.500 euro, pari al 41% in meno rispetto ai costi di gestione e di esercizio di un diesel tradizionale.

Tale beneficio deriva dall’azzeramento della tassa di possesso, dalla riduzione dei costi dell’assicurazione, dei costi di manutenzione e del rifornimento. Se poi si considera il solo costo di rifornimento per percorrere 160 km bastano circa 4 euro rispetto ai circa 13 euro della media delle vetture diesel.

Condividi: