Home Eco-design Glam, la casa in legno strutturale hi-tech

Glam, la casa in legno strutturale hi-tech

città: - pubblicato il: - ultima modifica: 21 Settembre 2015

biohaus-01Nel panorama delle case in legno strutturale, settore edilizio in costante crescita, il progetto Glam raccoglie una sfida: abbinare a un’architettura di alta qualità un alto livello di ingegnerizzazione.

Il progetto del concept Glam è di Michele Perlini, esperto nella progettazione di unità famigliari ed edifici in legno strutturale, partner di questa operazione è Biohaus, un’azienda che oggi è uno dei punti di riferimento nel settore della costruzione in legno strutturale.

Glam è realizzata con un sistema a telaio pre-assemblato, punta su un elegante design contemporaneo e concede al suo acquirente il lusso più importante: quello di poter scegliere a tutto campo per personalizzare la propria casa nei minimi dettagli con diverse caratteristiche compositive, formali e tecnologiche.

Le soluzioni tecnologiche e formali comprese dal progetto, infatti, aprono un ampio ventaglio di possibilità: il layout è su piano unico oppure su due piani per metrature che variano dai 120 ai 240 mq. L’esterno dell’edificio può essere rivestito con pannelli modulari di varie colorazioni, doghe in legno, intonaco naturale con diverse granulometrie.

Anche per le finiture interne di pavimenti e pareti c’è una vasta gamma di scelte. Oltre all’immagine contemporanea, quello che caratterizza la casa Glam sono le prestazioni in termini di consumi energetici. Le soluzioni tecnologie per gestire al meglio il comfort domestico vanno dall’installazione di pannelli fotovoltaici all’impianto per la raccolta delle acque piovane, VMC, riscaldamento e raffrescamento radiante in pompa di calore e domotica di ultima generazione, sicurezza, garantita dai sistemi di videocontrollo e antintrusione.

La profondità e la luminosità degli spazi sono garantiti da ampie superfici vetrate, per i momenti di vero relax, è prevista anche una zona wellness, inserita tra il living e la zona notte. E sul fronte dei consumi e del risparmio energetico, iI massimo delle prestazioni: gli elementi costruttivi (pareti, solai e copertura) rientrano nei parametri richiesti per il raggiungimento della certificazione CasaClima classe A e possono essere spinti fino alle prestazioni di una Passiv Haus.

Condividi: