Home Eco Lifestyle Segni Urbani, un contest per writer e artisti di strada

Segni Urbani, un contest per writer e artisti di strada

città: - pubblicato il: - ultima modifica: 13 Gennaio 2016
segni urbani
realizzazione di Volumnia Fontana per Segni Urbani
segni urbani
realizzazione di Volumnia Fontana per Segni Urbani

Parte il 5 settembre la prima edizione del contest nazionale Segni Urbani che si terrà a Parma presso il Parco Nord in via Paradigna.

Il concorso è organizzato dall’associazione McLuc Culture che ha una lunga esperienza nell’organizzazione di eventi culturali di qualità a livello nazionale internazionale e che ha sede proprio a Parma.

L’evento ha il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma del Comune di Parma che ha accolto la richiesta di co-organizzazione e l’Assessorato alle Politiche Giovanili.

I 20 artisti ammessi, provenienti da tutta Italia, sono dei talenti emergenti nel campo del writing e della street art e hanno già partecipato a molti eventi nazionali. Tra gli artisti ospiti lo street artist argentino Amor, da Buenos Aires a Parma in occasione del suo tour europeo e Volumnia Fontana, vincitrice del Photocontest Segni Urbani e che sarà la fotografa ufficiale del contest.

Il contest nazionale Segni Urbani permette ai writer e agli street artist italiani di promuovere la propria capacità tecnica e di esprimere il proprio talento attraverso l’esibizione pubblica in spazi autorizzati. Il pubblico potrà vivere una esperienza formativa tra divertimento e arte estemporanea.

L’evento è reso gradevole e fruibile per chiunque desideri conoscere il writing e la street art da vicino o per chi, conoscendo questa disciplina artistica, desideri approfondire e ammirare gli artisti in gara.

Gli organizzatori di Segni Urbani ambiscono a farlo diventare negli anni un festival per artisti di talento nel campo della street art in senso multidisciplinare e anche un sistema di istituzioni, associazioni culturali, comunità giovanili, librerie, circoli ed enti dove si crea e si produce cultura.

Alcuni degli scopi sono quelli di dare spazio a un progetto sociale: diffondere arte e cultura tra i giovani e il pubblico di ogni età, in luoghi convenzionali e non convenzionali e per i giovanissimi per coinvolgerli ed educarli, attraverso il divertimento, a un consumo culturale di qualità.

Legittimare una esperienza artistica straordinaria con una storia di circa 40 anni, ricca di talenti, stimoli, idee a cui, nel mondo creativo, tutti hanno attinto. Dandole lo spazio che merita pur rispettandone la filosofia, le motivazioni, le tecniche e le dinamiche che l’hanno generata.

Condividi: