Home Curiosità Enter Smart Humans, Gente intelligente: laboratori sociali

Enter Smart Humans, Gente intelligente: laboratori sociali

città: Padova - pubblicato il:
enter smart humans

enter smart humansDa anni le smart city sono al centro di un dibattito per lo più urbanistico: ma quali sono il ruolo e il coinvolgimento dei cittadini e delle comunità nei percorsi di costruzione delle città intelligenti?

E quanto le città smart sono anche human e si sviluppano proprio a partire dai bisogni delle persone?

Da questi interrogativi nasce Enter Smart Humans, Gente intelligente, in calendario da domenica 20 settembre a sabato 7 novembre 2015 a Mortise (Padova), progetto di riqualificazione umana, urbana e sociale ideato per proporre agli abitanti, di tutte le età, un’esperienza di partecipazione che ha lo scopo di facilitare la scoperta e l’incontro con il quartiere e tra i cittadini.

L’iniziativa è promossa e realizzata da Tam Teatromusica, in partnership con le associazioni Piano T, Urban Experience, Cantieri, e Benessere Danza e Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con Quartiere 3 del Comune di Padova, Network Anticorpi XL, Arteven e Playing the game, e con il patrocinio di Comune di Padova e Gai-Giovani artisti italiani.

Enter Smart Humans (che nella prima edizione aveva coinvolto altri quartieri della città) è tra i vincitori del bando Culturalmente 2014, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo per stimolare e sostenere la produzione artistica e culturale giovanile.

Mortise diventerà così sede di tre percorsi laboratoriali e di creazione artistica collettiva, sotto la guida esperta di tre formatori qualificati, Monica Francia, Carlo Infante e Umberto Pizzolato, accompagnati da dodici giovani artisti under 35, alcuni selezionati tramite apposito bando. Loro sono Alessia Barbiero (teatro, regia), Nadir Mognato (architettura e installazioni urbane), Mattia Gazziero (scrittura e progettazione) e il collettivo Shakinart (arti visive e performance) che, assieme ai giovani di Piano T e Tam Teatromusica, formeranno il gruppo artistico che si confronterà con i formatori in un incontro dedicato e, successivamente, li assisterà nei laboratori con i cittadini.

I laboratori saranno veri e propri strumenti di comunità, socialità e buon vivere, e allo stesso tempo uno stimolo per i cittadini, sempre più smart e connessi, a sperimentare un’esperienza diversa dal quotidiano.

Dopo un’anteprima in quartiere nel giugno scorso per presentare Enter Smart Humans agli abitanti, il progetto prende il via domenica 20 settembre con il Radio-walkshow di Carlo Infante, progettista culturale e fondatore di Urban Experience (appuntamento alle ore 16 presso la palestra Benessere danza, in via Oblach 1).

Nella stimolante passeggiata urbana di un’ora e mezza, grazie all’ausilio di auricolari e smartphone, i partecipanti (adulti e piccoli) saranno collegati tra loro via radio e potranno ascoltare inserti audio e interventi in diretta di racconto del quartiere, diventando così i protagonisti di un’azione ludico-partecipativa inserita in un percorso tutto da esplorare e da scoprire. Si tratta di una vera e propria pratica educativa e urbanistica di cittadinanza attiva, di smart community e resilienza urbana, dove la comunità è chiamata a mettersi in gioco.

Toccherà poi a Monica Francia, danzatrice e coreografa, direttrice artistica dell’associazione Cantieri, insieme ad alcuni Giovani Danzautori, il compito di mettere in contatto le diverse generazioni attraverso la dimensione del gioco. Grazie a un metodo da lei stessa ideato, CorpogiochiOFF, che pone al centro l’esperienza corporea creativa, adulti, ragazzi e bambini saranno accompagnati ad ascoltarsi e a interagire tra loro, scoprendo le proprie emozioni e rispettando quelle altrui; quattro gli appuntamenti in calendario: sabato 3 (ore 16-19), domenica 4 (15-18), sabato 17 (16-19) e domenica 18 ottobre (10-13 e 15-18) sempre nella palestra Benessere Danza.

Ancora in via Oblach, domenica 25 ottobre dalle ore 10 alle 18, Umberto Pizzolato, operatore in missioni estere umanitarie e formatore, solleciterà un gruppo di cittadini adulti in simulazioni di gestione del conflitto tramite tecniche di mediazione partecipata e facilitazione, a partire da situazioni pratiche e quotidiane.

Enter Smart Humans si chiude sabato 7 novembre: alle ore 16 dal centro civico di Mortise (via Bajardi 5) partirà un nuovo Radio-walkshow di Carlo Infante e alle 18, nello stesso luogo, si terrà un incontro pubblico che vedrà protagonista il gruppo di giovani artisti e vuole essere la restituzione dei risultati del progetto alla città: sarà un’opera partecipativa e interattiva, alla cui realizzazione gli artisti contribuiranno con la propria creatività e differenti competenze.

Condividi: