Home Imprese Sostenibili Piste ciclabili trentine: quasi 2 milioni di passaggi in un anno

Piste ciclabili trentine: quasi 2 milioni di passaggi in un anno

piste ciclabili trentine

piste ciclabili trentineIn occasione della settimana europea della mobilità sostenibile sono stati presentati alcuni dati relativi alle iniziative in Trentino: per esempio grande successo per le piste ciclabili che in un anno hanno registrato 1.847.000 passaggi.

La Provincia autonoma di Trento, negli ultimi anni, ha portato avanti alcuni importanti investimenti per promuovere la mobilità e la viabilità ciclistica, al fine di favorire l’intermodalità e la migliore fruizione del territorio, anche per i turisti e garantire lo sviluppo in sicurezza dell’uso della bicicletta, in ambito urbano ed extraurbano, contribuendo al decongestionamento del traffico veicolare e alla riduzione dei consumi energetici e dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico.

Sulla base di questi risultati l’assessore alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi ha presentato, nell’ambito della settimana europea della mobilità sostenibile, insieme ai campioni Maurizio Fondriest e Alessandro Bertolini, testimonial della manifestazione, alcuni dati relativi alle piste ciclabili del Trentino e all’utilizzo del servizio di bike sharing.

“Il Trentino, con i sui 460 km di piste ciclabili di interesse provinciale già realizzati e con il progetto di bike sharing, a cui si aggiunge il potenziamento del servizio ferroviario, è già sulla buona strada rispetto all’obiettivo di realizzare un modello di mobilità che preveda un’integrazione sempre più forte tra i diversi mezzi di trasporto”.

La presenza di Maurizio Fondriest e di Alessandro Bertolini, è servita anche per lanciare una delle iniziative organizzate nell’ambito della settimana europea della mobilità, svoltasi sabato 19 settembre. Si tratta di In treno con la bici insieme ai campioni!.

In loro compagnia si è potuto raggiungere Trento in treno, dalla Valsugana e dalla Val di Non, pedalando poi fino al Bicigrill della città attraversando le vie del centro storico. Un’iniziativa aperta a tutti i cicloamatori e a misura di famiglia che ha riscosso grande successo.

“Il Trentino” ha detto Maurizio Fondriest “nonostante sia un territorio montagnoso, è quello che ha fatto di più in Italia per la diffusione dell’uso della bicicletta. La vera sfida adesso è collegare le varie piste ciclabili con quella principale sull’asta dell’Adige e saremo così la regione montagnosa con la pista più lunga in tutta Europa”.

“Mi accorgo” ha detto Alessandro Bertolini “che i ciclisti in Trentino sono veramente tanti e invito tutti a provare, magari utilizzando anche le bici a pedalata assistita”.

“In Trentino” ha ricordato il dirigente del servizio trasporti pubblico della Provincia Roberto Andreatta “abbiamo il 2% di tutte le corse ferroviarie italiane, nonostante vi sia solo l’1% di tutta la popolazione. Ogni giorno, 100.000 utenti utilizzano i mezzi di trasporto pubblico”.

“La multimodalità è la scommessa del futuro” ha detto Monica Baggia “presidente di Trentino Trasporti e stiamo lavorando per migliorare su questo aspetto, per esempio investendo sui parcheggi per biciclette nei pressi delle stazioni. Inoltre vogliamo potenziare la ferrovia della Valsugana, seguendo l’esempio positivo della Trento Malè”.

Condividi: