Home News Settimana Mondiale della Sicurezza: SCA aderisce

Settimana Mondiale della Sicurezza: SCA aderisce

città: Firenze - pubblicato il:
sicurezza sul lavoro sca

sicurezza sul lavoro scaAnche le persone SCA che lavorano negli impianti e negli uffici di Altopascio, Collodi e Porcari, in Toscana, parteciperanno alla Settimana Mondiale della Sicurezza, avviata su iniziativa dell’azienda, che si terrà in contemporanea, per la prima volta in assoluto, presso i propri stabilimenti e le sedi di tutto il mondo.

La Settimana Mondiale della Sicurezza coinvolgerà sia i dipendenti di SCA che le loro famiglie, ed è una delle molteplici iniziative avviate a livello globale per raggiungere l’ambizioso traguardo di portare a zero il numero degli incidenti sul posto di lavoro.

SCA, azienda che opera nei settori dell’igiene e del forestale con i suoi brand TENA, Nuvenia, Tempo, Tork, Demak’up e Libero, lancia presso i propri stabilimenti e sedi di tutto il mondo la Settimana Mondiale della Sicurezza, che si terrà dal 29 settembre al 6 ottobre 2015. In Italia, verranno coinvolti gli uffici e gli stabilimenti che si trovano nei siti produttivi di Altopascio e Porcari (Lucca) e di Collodi (Pistoia).

Presso questi siti, sono molte le attività previste: per i dipendenti saranno organizzate attività di addestramento per le squadre di emergenza e attività di consapevolezza sui principali rischi dei nostri ambienti di lavoro (caduta, inciampo, scivolamento), esercizi pratici di miglioramento degli standard di sicurezza, seminari su temi come per esempio l’utilizzo delle dotazioni di sicurezza, la guida sicura, il benessere in azienda.

Le famiglie, invece, verranno coinvolte in attività collaterali quali video messaggi dove figli, mogli e mariti fanno appelli al lavoro sicuro del proprio familiare e concorsi di disegno che raccontano cosa significa la sicurezza per i più piccoli.

“Per SCA, le persone sono la risorsa più grande” ha affermato Fabrizia Candelo, Country HR Director di SCA Italia “Per questo, la sicurezza e la salute dei nostri dipendenti rappresentano una delle nostre priorità. Vogliamo essere certi di garantire un ambiente di lavoro sicuro per continuare a migliorare le nostre performance relative alla sicurezza sul posto di lavoro”.

Obiettivo: zero incidenti sul posto di lavoro

Grazie a molteplici misure implementate per aumentare la sicurezza, come il sistema di registrazione degli incidenti o la condivisione delle best practice all’interno dell’azienda, la frequenza degli incidenti (cioè il numero di incidenti per ogni milione di ore lavorative) presso SCA è già scesa considerevolmente nel corso degli anni.

L’obiettivo (intermedio) di ridurre gli infortuni del 25% tra il 2011 ed il 2016 è già stato raggiunto nel 2014, quando la frequenza degli incidenti era di 6,7 per milione di ore lavorate. Nello stesso anno, 20 impianti di SCA situati in 13 diversi paesi non hanno registrato alcun incidente.

SCA continua costantemente a lavorare per ridurre sempre di più il numero di infortuni sul lavoro e per arrivare all’obiettivo finale di zero. Anche in tutti i siti produttivi italiani sono stati conseguiti importanti risultati nell’abbattimento dell’indice di frequenza infortuni e proprio per questo, tutti gli anni SCA Italia ottiene riconoscimenti da parte di istituzioni attente alle realtà locali, come la Fondazione Lazzareschi, per il proprio impegno nell’ambito della sicurezza aziendale.

Inoltre, in tutti gli stabilimenti italiani, che rispondono alla OHSAS 18001:2007 Occupational Health and Safety Assessment Series, una certificazione che identifica uno standard internazionale per un sistema di gestione della sicurezza e della salute dei lavoratori, viene applicato il sistema BOS Be Aware of Safety un programma di promozione del comportamento sicuro tra tutti i dipendenti.

Condividi: