Home Tecnologie Mindesk, la penna in 3D che arriva da Bari, vince .itCup

Mindesk, la penna in 3D che arriva da Bari, vince .itCup

città: Pisa - pubblicato il:
pisa internet festival

pisa internet festivalMindesk di Vittorio Bava di Bari, un sistema, composto da un pennino e un software, che permette di realizzare la propria idea in 3d e in realtà virtuale con il supporto di un visore (Oculus Rift o Microsoft Hololens), vince la quarta edizione di .itCup, la competizione dedicata alle start up organizzata da Registro .it, l’anagrafe dei domini italiani gestita dall’Istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa.

La premiazione è avvenuta in occasione di Internet festival svoltosi a Pisa.

La start up barese, ideata insieme a Gabriele Sorrento, si è aggiudicata un viaggio a San Francisco e l’iscrizione alla Startup School di Mind The Bridge (premio offerto dalla Fondazione Denoth). L’altro premio, un grant da 4.000 euro offerto da b-ventures, l’acceleratore di startup tecnologiche di Buongiorno, è andato a eVeryride di Lorenzo Polentes di Milano, aggregatore di tutti i Carsharing, Bikesharing e Scootersharing di Milano, Roma, Firenze e Torino, che permette di vedere, comparare e prenotare tutti i servizi da un’unica app.

I premi sono stati assegnati a Pisa dalla giuria composta da Mauro del Rio (presidente di Buongiorno SpA), Marco Gualtieri (fondatore di TicketOne e Ceo di Seeds&Chips) e Cesare Sironi (Stark Ventures) e Martina Pennisi (Corriere della Sera, Wired, Startupitalia). Il premio del pubblico è andato a Ganiza di Francesco Marino di Catania, una app che aiuta i gruppi di giovani a decidere cosa fare nel tempo libero.

È stata la start up più votata sulla piattaforma www.itfan.it aggiudicandosi una consulenza di comunicazione offerta da iDna, digital agency del Polo tecnologico di Navacchio partner di Registro .it.

Dall’8 all’11 di ottobre, Pisa è il palcoscenico di Spazio alla rivoluzione digitale, area tematica scelta per l’Internet festival (If) che vede confermare il Consiglio nazionale delle ricerche, l’Istituto di informatica e telematica (Iit-Cnr) e il Registro.it tra gli assoluti protagonisti della kermesse dedicata all’informatica.

“A Pisa è nato l’internet italiano” dice Domenico Laforenza presidente dell’Area della ricerca del Cnr pisano “e lo fece proprio con competenze e professionalità del Cnr. Ancora oggi ci ritroviamo qui a celebrare ciò che allora passò come una rivoluzione silenziosa, una rivoluzione quasi sconosciuta in tutte le prospettive future agli stessi protagonisti, mentre oggi, internet è in piazza, nelle case ed è nei fenomeni epocali dei flussi di intere popolazioni migranti. Internet c’è, il Cnr c’è, e c’è sempre stato”.

Condividi: