Home Imprese Sostenibili P.I.F. Mugello, valorizza il patrimonio forestale

P.I.F. Mugello, valorizza il patrimonio forestale

biomasse legnose agrirenovo

biomasse legnose agrirenovoAgrirenovo, società del gruppo Renovo, ha presentato in una riunione pubblica a Borgo San Lorenzo (FI) il P.I.F. Mugello, progetto integrato di filiera foresta-legno ed energia per la valorizzazione delle biomasse forestali ai fini della produzione di energia da fonti rinnovabili, nell’ambito dello sviluppo del bio-distretto di Petrona.

Tale progetto consiste nella valorizzazione del territorio attraverso un nuovo modello di Sistema Territoriale agro-forestale che vede collaborare il piano Istituzionale (in prima Linea la Regione Toscana e in seconda istanza le Amministrazioni Comunali del Mugello, cui sono rivolti i vantaggi di carattere ambientale ed economico-sociale) con quello imprenditoriale (le imprese agro-forestali del Mugello e le imprese di trasformazione del legno).

Tali realtà collaborano per la costituzione di una filiera per il recupero degli scarti forestali del patrimonio boschivo del Mugello, che serviranno ad alimentare l’impianto cogenerativo a biomasse di origine esclusivamente legnosa di Petrona e permetteranno la produzione di pellet nello stesso biodistretto.

La forte caratterizzazione locale del progetto P.I.F. Mugello ha valso ad Agrirenovo un ampio consenso fra le aziende mugellane che vedono in questo modello uno strumento efficace per una corretta manutenzione e valorizzazione del territorio.

Al P.I.F. Mugello, infatti, prenderanno parte Albisani Legna s.n.c., Az. Agricola Castella Antonio, Brugnoni Sauro, Agricola Forestale Carnovale s.r.l., Maurri Mario s.r.l., F.lli Salti s.n.c., Mugello Biocombustibili s.r.l., Az. Agricola Riccardo Tofanari, Impresa Vassallo Clelio, Az. Agr. Marco Mazzi, Pieri Luca.

Il progetto consisterà nell’aggregazione dei principali soggetti della filiera forestale al fine di ottimizzare i processi relativi alla filiera stessa, legati alla trasformazione e commercializzazione di biomasse forestali per la produzione di legno, biocombustibili ed energia. La Società Agricola Agrirenovo, capofila del progetto P.I.F. Mugello, avrà il compito di coordinare le attività, rappresentare i diversi partecipanti al progetto integrato e seguirne la realizzazione.

//

Agrirenovo e i vari partner che parteciperanno al progetto di filiera foresta-legno ed energia potranno avviare interventi di varia natura, dando slancio alla produzione e alla commercializzazione di biomasse di origine forestale attraverso l’acquisto agevolato di macchine e attrezzature specifiche da utilizzare in tutte le fasi delle filiera, dall’approvvigionamento delle biomasse alla loro trasformazione all’interno dell’impianto di Petrona.

Il progetto rappresenta un valido modello di sviluppo virtuoso del territorio rivolto alle imprese mugellane che vorranno aderire alla filiera integrata finalizzata alla valorizzazione di risorse a oggi inespresse e che rappresentano un costo per la società in termini di raccolta e smaltimento.

Bisogna considerare inoltre che la filiera in oggetto prevede una corretta costante e moderna manutenzione dei terreni boschivi, mettendo l’intero territorio al riparo da rischi di smottamenti e frane.

“Siamo fieri di essere tra i primi a proporre un Piano Integrato di Filiera in una Regione, come la Toscana, che ha fatto dell’attenzione per il proprio territorio un vero e proprio modus vivendi” afferma Stefano Arvati, Presidente di Renovo “Accogliamo con piacere l’adesione di molte aziende locali, perché questo progetto è rivolto a loro e al Mugello tutto: valorizziamo le risorse naturali del Mugello, per sviluppare le aziende del Mugello e creare del lavoro per i Mugellani”.

Condividi: