Home Imprese Sostenibili Hai un progetto di chimica verde? Proter te lo finanzia

Hai un progetto di chimica verde? Proter te lo finanzia

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
proter

proterNel settore della chimica, l’Italia ha una tradizione importante (è questa la patria di Giulio Natta) e un presente vigoroso con gli attuali 55 miliardi di euro di produzione (3% del PIL).

Sarà anche per questo che il nostro Paese sembra più che pronto a spiccare il salto verso la chimica verde.

Evidente in questo senso lo sforzo di aziende come Novamont, Eni Versalis ma anche realtà più piccole, ma molto accattivanti come Bion, Galatea Biotech…

Molteplici i meandri di mercato con lo sviluppo di fibre artificiali ingegnerizzate, rivestimenti funzionali e intelligenti fino a nuove famiglie plastiche con proprietà inedite. Chimica verde significa fornire materiali sostenibili in settori come il tessile, l’arredamento, l’elettronica, l’automotive e l’aerospaziale ed è tra le principali leve di riconversione manifatturiera di molti Paesi europei mossi da linee guida e fondi dell’Unione Europea.

Proprio per dare vigore finanziario alle piccole aziende portatrici di buone idee imprenditoriali nel settore della chimica verde è pronto a selezionare progetti e team un nuovo industrial developer, Proter, che ha preso vita da un gruppo imprenditoriale del distretto ternano formato da scienziati e ricercatori, oltre a docenti, membri di istituti di ricerca e manager di società multinazionali.

The European House-Ambrosetti, attraverso la divisione Geyser dedicata all’innovazione, fornisce infine il supporto per lo scouting tecnologico a livello europeo e l’analisi finanziaria e gestionale nel setup delle nuove imprese.

Presentandosi in questi giorni a Ecomondo, Andrea Aparo amministratore delegato di Proter, spiega che stanno già “valutando progetti innovativi, da validare industrialmente utilizzando le nostre competenze produttive e di processo, provenienti sia dal mondo della ricerca o sia da aziende già esistenti che abbiano interessanti potenzialità di mercato. Qui contiamo di acquisire relazioni utili per il nostro progetto data la concentrazione di interlocutori così qualificati”.

Condividi: