Home News Bocconi Startup Day: imprenditoria giovanile e innovazione

Bocconi Startup Day: imprenditoria giovanile e innovazione

città: Milano - pubblicato il:
bocconi startup day

bocconi startup dayBocconi Startup Day ha l’obiettivo di promuovere l’imprenditorialità giovanile e l’innovazione attraverso le startup e un giorno preciso per farlo, il 24 novembre.

Quella, infatti, è la data del primo Bocconi Startup Day, iniziativa nata con l’intento di studiare e promuovere le imprese innovative che si affacciano al mercato e per premiare quelle che già stanno ottenendo risultati significativi.

Il Bocconi Startup Day vivrà su tre momenti: un convegno, la consegna del Bocconi Startup Day Award e un Marketplace, a porte chiuse, nel quale 35 startup selezionate, dopo aver sostenuto negli ultimi due mesi un percorso di training ad hoc, avranno la possibilità di incontrare potenziali investitori.

Startup Day è organizzato da Bocconi in partnership con Citi Foundation e con la collaborazione di Speed Mi Up, il supporto di SDA Bocconi School of Management, Bocconi Alumni Association ed Economia & Management e la media partnership di Corriere Innovazione.

Il primo dei tre momenti della giornata è il workshop Think and discuss, alle 9:30 presso l’Aula Magna di via Röntgen 1 a Milano. Si discute di imprenditoria, innovazione e startup con, tra gli altri, Paolo Ainio (Fondatore e Presidente, Banzai), Fausto Boni (General Partner, 360 Capital Partners), Alberto Cribiore (Vice Chairman Institutional Clients, Citi), Andrea Guerra (Presidente Esecutivo, Eataly), Massimiliano Magrini (Managing Partner, United Ventures), Marius Swart (Globlal Director Innovation and Entrepreneurship, Coca-Cola).

Nel secondo momento clou della giornata si parlerà del Bocconi Startup Day Award, il riconoscimento per le startup costituite in Italia che, pur essendo ancora nella fase iniziale del loro business, abbiano già ottenuto risultati significativi. Undici le finaliste selezionate da una giuria internazionale che concorrono in tre diverse categorie.

  • la migliore startup del 2015: Ivtech, R.A.W. (Endosight), Roofingreen, WISE, Xmetrics
  • Social Innovation Startup 2015: Comuni-Chiamo, Cooperativa Sociale Quid, Intact
  • Millennial Startup 2015: eVeryRide, OneTray, Pagella Politica

In palio per le imprese vincitrici la partecipazione (per uno dei membri) a uno dei master di SDA Bocconi, la redazione di un case-study sulla miglior startup da parte di SDA Bocconi e dei riconoscimenti in denaro.

Il terzo e ultimo momento del Bocconi Startup Day è riservato al confronto diretto tra le 35 startup selezionate, tutte legate al mondo Bocconi (perché create da studenti o alumni Bocconi o perché provenienti dall’incubatore Speed Mi Up), e gli oltre trenta potenziali finanziatori che hanno aderito.

Tra questi, 360 Capital Partners, Berrier Capital Partners, CapM Advisors, Coca-Cola Founders, Custodi di Successo Milano, Digital Magics, Equi Private Equity, FocusFuturo, Intesa Sanpaolo, Italia Startup, Italian Angels for Growth, Mountain Partners, Oltre Venture, Quadrivio SGR, R301 Capital, Siamo Soci, UniCredit e UniCredit Start Lab, United Ventures. Numerosi business angel e general partner di società di private equity saranno inoltre presenti a titolo personale.

Gli startupper, ciascuno dotato di un proprio desk, durante il Bocconi Startup Day si troveranno faccia a faccia con gli investitori e avranno pochi minuti per presentare il proprio progetto imprenditoriale per fare colpo su chi potrebbe dare una svolta al proprio business.

Le 11 startup finaliste del Bocconi Startup Day Award

IVTech: spin-off dell’Università di Pisa, la startup è nata nel 2014 per produrre e commercializzare sistemi innovativi per la coltura cellulare avanzata al fine di perfezionare i modelli in vitro consentendo una sensibile riduzione dei test sugli animali. Entrambi protetti da brevetti, i due prodotti IVTech sono in grado di simulare l’intervento rispettivamente in tessuti metabolici come il fegato o nelle barriere fisiologiche come i polmoni. Referente del team è Tommaso Sbrana.

R.A.W.: attraverso la tecnologia proprietaria EndoSight, la startup vuole migliorare la performance dei chirurghi, riducendo il numero di incidenti che si verificano in sala operatoria. Smart Glasses collegati a un sistema di navigazione consentono infatti di riprodurre in 3D gli organi oggetto di intervento chirurgico, partendo da una TAC o una risonanza magnetica. Referente del team è Alessandro Rotilio.

Roofingreen: fondata nel 2012 a Torino, l’azienda offre un sistema di rivestimento di pavimenti, tetti e superfici verticali con un impianto innovativo, dall’estetica curata e totalmente sostenibile formato da erba sintetica. Il rivestimento è composto da uno strato isolante predisposto per creare ventilazione nei mesi caldi e protezione dalle basse temperature nei mesi freddi, migliorando la coibentazione degli edifici. Referente del gruppo è Dario Campra.

WISE: startup biomedica fondata nel 20 11, WISE vuole produrre e commercializzare la nuova generazione di elettrodi per la neuro-modulazione e di neuro-monitoraggio per curare il dolore cronico e monitorare l’epilessia nella fase di pre-chirurgia. La tecnologia protetta da brevetto consente di realizzare elettrodi che integrano circuiti elettronici elastici su gomme siliconiche biocompatibili: questo li rende meno costosi, meno invasivi e più affidabili. Referente del team è Luca Ravagnan.

XMetrics: creata da nuotatori, la startup vuole risolvere uno dei principali problemi di nuotatori, professionisti e amatori, e allenatori, cioè nuotare per ore in vasca senza aver un riscontro immediato sulla performance. Il dispositivo, che misura l’efficienza della nuotata, è posto sul retro della nuca per non essere d’intralcio. Tramite collegamento con auricolari, i feedback vengono comunicati sia all’atleta che all’allenatore a bordo vasca in tempo reale. Referente è Franco Quartuccio.

Social Innovation Startup 2015

Comuni-chiamo: piattaforma e app per la comunicazione tra i cittadini e i comuni italiani, consente ai cittadini di riportare problemi e disagi che incontrano quotidianamente nell’interazione con le amministrazioni locali municipali. Grazie al servizio di geo-localizzazione e alla possibilità di caricare immagini, le amministrazioni comunali hanno consapevolezza immediata di dove e come intervenire, senza la necessità di installare nessun software. Dal 2012, anno di fondazione, il servizio è utilizzato da 60 comuni. Referente del team è Gilberto Cavallina.

Cooperativa Sociale Quid: il progetto Quid, nato nel 2013, unisce creatività artigianale, sostenibilità e recupero sociale. Recuperando gli stock di tessuto di aziende tessili, Quid produce collezioni uniche realizzate da donne con un passato difficile, che collaborano con stilisti emergenti. Si può dire che i prodotti di Quid siano il risultato di una doppia rinascita: quella dei materiali scartati e quella delle donne che li producono. Referente è Anna Fiscale.

Intact: progetta e realizza dal 2013 soluzioni hardware e software per persone con disabilità. Il prodotto principale di Intact è il dbGLOVE, un dispositivo indossabile dai sordo-ciechi che digitalizza alfabeti come il Braille per comunicare con gli altri. Le risposte dei non-sordo-ciechi vengono inviate al dbGLOVE, che li traduce in vibrazioni che simulano segnali tattili che rappresentano le lettere sopra la mano, permettendo all’utente di ricevere il messaggio. Referente è Nicholas Caporusso.

Millennial Startup 2015

eVeryride: è l’aggregatore di tutti i servizi di car sharing, bike sharing e scooter sharing. Attraverso l’app, ideata nel 2014, gli utenti confrontano rapidamente tutte le alternative disponibili. L’app iOS, Android e Windows Phone è disponibile da giugno 2015. L’applicazione risponde all’esigenza di accedere ai servizi di car, bike o scooter sharing contemporaneamente da un’unica app, che raccoglie le informazioni di 11 diversi fornitori di servizi. Attualmente è disponibile in 4 città (Firenze, Milano, Roma, Torino). Referente del gruppo è Lorenzo Polentes.

OneTray: nata nel 2013 e sviluppata all’interno dell’incubatore Bocconi Speed MI Up, produce i contenitori utilizzati negli aeroporti per i security check con tre caratteristiche innovative. La maggiore dimensione, che consente agli utenti di utilizzare un solo contenitore; le immagini user-friendly apposte sul contenitore per ricordare al passeggero gli oggetti da far controllare; la forma dei contenitori, che è tale da consentire l’applicazione di pubblicità da parte di sponsor. Le tre caratteristiche consentono al gestore aeroportuale di incrementare l’efficienza dei controlli e di vendere spazi pubblicitari aggiuntivi. Referente del team è Federico Kluzer.

Pagella Politica: primo sito di fact checking politico in Italia, nasce come idea imprenditoriale nel 2012. Dal 2013 fornisce servizi di fact checking a testate giornalistiche, tv, radio e altre organizzazioni che lavorano nella comunicazione politica. Ha messo a punto Trovadato, piattaforma online che consente a giornalisti e operatori media di accedere a una banca dati affidabile e aggiornata relativa alle fonti delle dichiarazioni e alle oltre 2.000 dichiarazioni verificate dagli analisti di Pagella Politica. Referente del team è Alexios Mantzarlis.

La giuria internazionale del Bocconi Startup Day Award è composta da Renzo Arcoria, Country Officer Italia, Citi; Carlo Bronzini Vender, Founding Partner, CapM Advisors; Gabriele Cappellini, Amministratore Delegato, Fondo Italiano d’Investimento; Riccardo Donadon, Fondatore, H-Farm Ventures; Anna Gervasoni, Direttore Generale, AIFI; Giovanni Gorno Tempini; Doerte Hoeppner, Chief Executive, EVCA; Alberto Meomartini, Vice Presidente, Camera di Commercio di Milano, Presidente, Speed Mi Up; Gaetano Miccichè, Direttore Generale, Intesa SanPaolo; Gianni Franco Papa, Vice Direttore Generale, UniCredit; Bruno Pavesi, Consigliere Delegato, Università Bocconi; Alicia Robb, Senior Fellow, Kauffman Foundation; Fabio Sattin, Presidente e Socio Fondatore, Private Equity Partners; Fabiano Schivardi, Rodolfo Debenedetti Chair in Entrepreneurship, Università Bocconi; Massimo Sideri, Giornalista economico, Corriere della Sera; Andrea Sironi, Rettore, Università Bocconi.
Condividi: