Home Eco Lifestyle Beat Yesterday e il benessere diventa sostenibile

Beat Yesterday e il benessere diventa sostenibile

pubblicato il: - ultima modifica: 13 Ottobre 2021
beat yesterday garmin

beat yesterday garminBeat Yesterday: in quanti ci proviamo? Correndo oggi un po’ di più e al meglio di ieri.

Oggi questo obiettivo diventa sostenibile anche grazie a una serie di strumenti che permettono di tenere sotto controllo le performance giorno per giorno.

Strumenti che forniscono dati e informazioni a iosa. Ora la Garmin aggiunge due soluzioni in più che tengono il battito cardiaco sotto controllo e lo fanno rilevandolo direttamente dal polso per avere un preciso calcolo delle calorie bruciate nell’arco della giornata.

Avere un orologio con queste caratteristiche potrebbe far bene sia per correre, ma anche per qualsiasi altra attività di benessere compreso lavorare. Questo fanno Vívoactive HR e Vívofit 3 che registrano dati sui passi compiuti, distanza totale percorsa, calorie bruciate durante l’arco della giornata. La batteria, dicono in Garmin, ha una durata fino a un anno e il display di entrambi sono leggibili anche di notte.

In particolare Vívoactive HR, con tecnologia Garmin Elevate, tiene traccia di passi, distanza percorsa, qualità del sonno e numero di piani saliti, senza dimenticare i profili sport preimpostati che utilizzano il GPS integrato e che sono numerosi: oltre alle discipline più comuni come corsa, ciclismo, camminata, nuoto e golf, può essere anche utilizzato durante sessioni di SUP (stand up paddle), canottaggio/vogatore in palestra, sci e snowboard.

Inoltre, grazie alla nuova funzione MOVE IQ, Vívoactive HR è in grado di riconoscere automaticamente l’attività praticata che sia una camminata, un’uscita in bici o di corsa. Gestisce le Smart Notification in entrata sullo smartphone compatibile e, attraverso la piattaforma Connect IQ, può essere personalizzato, scegliendo tra numerose app, widget, campi dati e quadranti orologio.

Sarà anche per questo che, Beat Yesterday è diventato lo slogan della Garmin: ci riuscirà anche questa azienda nell’intento?

Condividi: