Home Imprese Sostenibili La raccolta dell’umido fa bene all’Italia

La raccolta dell’umido fa bene all’Italia

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
raccolta dell'umido

raccolta dell'umidoC’è un umido buono in Italia che avanza. È quello della raccolta differenziata della frazione umida che cresce sempre più (incremento di quasi il 10%).

Lo si evince dai dati Ispra elaborati dal CIC (Consorzio Italiano Compostatori) relativi al 2014 dove emerge anche che sono state separate oltre 5,7 milioni di tonnellate di rifiuti organici, pari al 43% di tutta la raccolta differenziata del Paese.

Dati interessanti soprattutto dal punto di vista ambientale, considerando che il compost gioca un ruolo fondamentale nel contenimento delle emissioni: si calcola infatti che raccogliere l’umido e trasformarlo in fertilizzante consenta di risparmiare 1,4 Mt di CO2 equivalente/anno rispetto all’invio in discarica.

E in questo la città di Milano fa storia perché è diventata la città metropolitana con la percentuale complessiva di raccolta differenziata più alta al mondo lasciandosi dietro addirittura San Francisco.

Con l’estensione nel 2013 della raccolta dell’umido a tutte le utenze domestiche del territorio, sono oltre 1,3 milioni gli abitanti che separano regolarmente gli scarti di cucina. A questo si è aggiunta la risposta positiva di cittadini e gestori che ha permesso di far salire la percentuale complessiva di raccolta differenziata a Milano al 53% nel 2015.

Le buone pratiche dei cittadini diventano poi carburante per insistere sulla strada dell’economia circolare. Gli impianti italiani che trattano centinaia di migliaia di tonnellate all’anno di rifiuti organici, raccolti con sacchetti in bioplastica compostabile, rappresentano soluzioni high-tech per produrre biogas, combustibile 100% rinnovabile, e compost che vuol dire fertilizzante organico.

Guardando ai numeri rilasciati proprio dal Consorzio dei compostatori in Italia ci sono 240 impianti di compostaggio e 43 di digestione anaerobica, che consentono di ottenere all’anno 1.326.000 tonnellate di compost.

Condividi: