Home Eventi Giornata mondiale dell’acqua, le iniziative del Polimi

Giornata mondiale dell’acqua, le iniziative del Polimi

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
giornata mondiale dell'acqua

giornata mondiale dell'acquaIl 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1992. Per questa ricorrenza il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano, in collaborazione con la Fondazione Politecnico di Milano, si fa promotore per la prima volta di una serie di iniziative, libere e gratuite, di divulgazione e richiamo sul tema acqua, mostrando i contributi che ricerca e innovazione tecnologica possono e potranno dare al raggiungimento dell’obiettivo dell’ONU Water for sustainable growth.

L’acqua modella la Terra ed è alla base della vita e delle attività umane, può essere una benedizione o una calamità, ovvero buona o cattiva. Parte da questa semplice considerazione l’iniziativa del Politecnico di Milano Acqua: buona o cattiva? L’oggi e le sfide future, dove il pubblico sarà accompagnato dai ricercatori del Politecnico di Milano in un percorso alla scoperta dei tanti volti dell’acqua.

Le iniziative sono rivolte a vari soggetti e comprendono un workshop, rivolto a tecnici e addetti ai lavori, attività divulgative ed espositive, rivolte a un largo pubblico, e il lancio di un concorso fotografico sul tema dell’acqua.

In particolare, gli eventi organizzati in occasione della giornata mondiale dell’acqua, presso il Politecnico di Milano, in piazza Leonardo da Vinci a Milano, saranno i seguenti.

Iniziative del Polimi per la Giornata Mondiale dell’Acqua

L’acqua e l’ingegneria: oggi e domani (Aula De Donato dalle 9 alle 13). Il workshop tecnico sarà basato sui problemi, conoscenze, metodi e soluzioni che ricerca, innovazione tecnologica e attitudine al problem-solving, tipica del mondo dell’ingegneria, possono e potranno dare al raggiungimento dell’obiettivo di gestione sostenibile delle risorse idriche (ingresso gratuito previa iscrizione).

Seminari divulgativi (Aula Beltrami e Aula Castigliano dalle 14:30 alle 19). I seminari consentiranno al pubblico di scoprire le più recenti innovazioni per un uso sostenibile della risorsa idrica, sia su scala planetaria che locale (Water Sensitive Cities) e di conoscere la valutazione e la gestione del rischio idraulico connesso a eventi estremi o a pericoli alluvionali, le potenzialità di recupero delle acque di rifiuto e il trattamento delle risorse idriche sotterranee e le tecniche più avanzate nel monitoraggio temporale e spaziale delle acque: non solo osservazione con satelliti o droni, ma anche la gestione diretta delle risorse con GIS e WEBGIS (ingresso gratuito previa iscrizione).

I 1000 volti dell’acqua, spazio espositivo nel cortile dell’edificio 5 (dalle 9 alle 19). L’esposizione permetterà di capire come si muove l’acqua nella falda o si crea un’alluvione, come si misura la qualità delle acque naturali, potabili e fognarie, come si usano i droni e il webGIS per indagini a distanza, come funzionano i circuiti idraulici e le valvole verdi, come si rende l’acqua potabile e come si fa a depurare l’acqua generando energia grazie a batteri che producono metano. In questo percorso alla scoperta dei tanti volti dell’acqua, ci accompagneranno i ricercatori del Politecnico e alcune aziende, con dimostrazioni pratiche supportate da modelli fisici, impianti pilota e strumentazione.

Condividi: