Home Smart City Raccolta RAEE, a Milano arriva il container itinerante

Raccolta RAEE, a Milano arriva il container itinerante

pubblicato il: - ultima modifica: 10 Aprile 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

raccolta raeeCellulari vecchi, asciugacapelli malfunzionanti, lampadine esauste, tostapane arrugginiti: i milanesi potranno fare la raccolta RAEE senza necessariamente recarsi in ricicleria.

Con il progetto RAEE Parking si avvia infatti il progetto sperimentale di raccolta RAEE itinerante dei rifiuti elettrici ed elettronici. Un container automatizzato girerà per la città, stazionando in cinque diverse postazioni per un periodo di circa 2 mesi ciascuna, consentendo ai cittadini di conoscere e usufruire del servizio.

Per utilizzarlo l’utente che si reca al container dovrà inserire nell’apposita fessura la Carta Regionale dei Servizi (CRS) e selezionare il tipo di rifiuto che intende conferire, inserendolo successivamente all’interno dello sportello dedicato che si aprirà automaticamente.

“La raccolta differenziata a Milano ha raggiunto il 53%” sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran “con una crescita di 20 punti percentuali in soli tre anni che ci ha portato a essere una delle città più virtuose d’Europa. Con questo nuovo progetto sperimentiamo nuove modalità di raccolta RAEE, offrendo ai cittadini un servizio innovativo e sensibilizzandoli a una tipologia di raccolta molto importante per l’ambiente”.

Sono cinque le località in cui verrà posizionato il container per la raccolta RAEE – accessibile ai cittadini tutti i giorni dalle ore 7 alle 21 – nei 10 mesi della sperimentazione:

  • dal 21.3 al 19.5 Giardini Indro Montanelli, ingresso via Palestro
  • dal 20.5 al 19.7 Via Bisi Albini, dopo via Filippi Filippo
  • dal 20.7 al 19.9 via Quarenghi 32
  • dal 20.9 al 17.11 viale Legioni Romane 54
  • dal 18.11 al 20.1 via Oglio, angolo via Mincio

Il progetto è realizzato da Amsa e sponsorizzato da Ecolight, un consorzio nazionale senza fini di lucro che ha la finalità di garantire il raggiungimento degli obiettivi nazionali di recupero e riciclo dei RAEE fissati dalle normative europee di settore.

“Grazie al RAEE Parking i cittadini di Milano hanno una nuova agevole opportunità per conferire i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e avviarli a recupero, oltre al già consolidato Centro Ambientale Mobile, la ricicleria itinerante di Amsa, e alle cinque riciclerie presenti sul territorio di Milano” dichiara il responsabile operativo di Amsa-Gruppo A2A Mauro De Cillis “Con un semplice gesto possiamo rispettare l’ambiente, incrementare la raccolta differenziata nella nostra città e consentire il riutilizzo di materie prime preziose”.

“Con questo progetto ci rivolgiamo prevalentemente ai piccoli rifiuti elettronici come cellulari e tablet, lampadine a risparmio energetico e schermi di ridotte dimensioni: sono i rifiuti che più facilmente sfuggono a una corretta raccolta” afferma il presidente del consorzio Ecolight Walter Camarda “L’iniziativa, che è frutto del progetto europeo Identis WEEE per l’individuazione di innovativi strumenti di raccolta, contribuirà a raggiungere gli obiettivi di raccolta che l’Europa ha indicato per quest’anno: dagli attuali 4,1 kg di RAEE per abitante (5,2 per quanto riguarda la Lombardia) dovremo arrivare a circa 5,8 kg procapite”.

Ecolight si farà carico dei costi di fornitura e vuotatura del container, nonché di gestione e manutenzione del software e del materiale informativo all’avvio del servizio.

Condividi: