Home Imprese Sostenibili I chioschi dell’acqua aiutano l’ambiente e piacciono sempre di più

I chioschi dell’acqua aiutano l’ambiente e piacciono sempre di più

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Ottobre 2021
chioschi dell'acqua

chioschi dell'acquaParlare di chioschi dell’acqua nella giornata in cui si celebra l’Earth Day è un’ottima occasione per ricordare come le azioni quotidiane di ogni singolo individuo, anche le più piccole, possano contribuire a proteggere l’ambiente.

I chioschi dell’acqua vanno proprio in questa direzione: le ormai celebri casette dell’acqua, divenute famose per aver dissetato i visitatori di Expo, contribuiscono infatti al concetto di mondo sostenibile, trattandosi di un servizio al cittadino volto a ridurre e limitare le emissioni di gas serra.

Basti pensare che i chioschi dell’acqua (con un prelievo annuo di 300.000 litri) aiutano l’ambiente con 200.000 bottiglie PET da 1,5l prodotte in meno; con 60.000 kg di PET in meno (30g/bottiglia); con 1.380 kg di CO2 risparmiati per la produzione di PET; con 7.800 kg di CO2 in meno per il trasporto (stimando una media di 350km).

Una recente ricerca di Aqua Italia, commissionata all’Istituto indipendente Telesurvey, dimostra inoltre come il gradimento di questo servizio stia in ascesa costante: sono sempre di più gli italiani che lo conoscono, lo utilizzano e lo apprezzano.

A conoscere i chioschi dell’acqua sono infatti il 67% degli italiani, era il 57 nel 2014; ormai il 42% afferma di vivere in un comune che offre questo servizio. L’incremento percentuale più interessante si registra tra coloro che regolarmente utilizzano il servizio: era l’8% degli intervistati nel 2014, sono ora il 12,2%.

Condividi: