Home Imprese Sostenibili L’energia verde e sostenibile firmata Lifegate

L’energia verde e sostenibile firmata Lifegate

città: Milano - pubblicato il:
lifegate

Energia elettrica ed efficienza energetica. Il tema – e il business – sta molto a cuore a una realtà come Lifegate. Conosciuta per le azioni e le proposte di advisor in tema ambientali, la società guidata dalla seconda generazione dei Roveda (ora il Ceo è Enea) sta investendo molto nell’offrire all’Italia e agli italiani un’alternativa sostenibile.

All’Italia “significa proporre ai Comuni soluzioni di buona illuminazione a Led” spiega Roveda, classe 1982 “che studiamo noi stessi nel nostro centro di Ricerca e Sviluppo e noi stessi produciamo tra Italia e Tunisia (qualche cosa proviene dalla Cina – ndr), garantendo la migliore tecnologia con release che migliorano ogni poche settimane e che permettono un Roi in 4/5 anni contro i soliti 8/9”.

Per gli italiani, invece, è appena stato lanciato un nuovo contratto luce da fonte rinnovabile. Davide contro le Utility Golia, anzi tanti Golia, pure un po’ in crisi in un settore di bassi margini, potremmo dire.

Ma Roveda è determinato: “Il nostro mercato di riferimento sarà quello al 2018 quando verrà meno la clausola della maggior tutela, ma è anche vero che stiamo seguendo da diversi anni più di 1.500 Pmi” spiega ancora Roveda “ed è arrivato il momento di mostrare che si può attuare una politica energetica diversa dando a tutte le persone la possibilità di scegliere la propria energia di casa garantendone la provenienza da impianti situati in Italia e da fonti rinnovabili, esclusivamente idroelettriche, fotovoltaiche ed eoliche, certificate dal sistema Go (Garanzia d’Origine) rilasciato dal Gse”.

Tempi lunghi, quindi. Come quelli della possibile quotazione in Borsa.

“Siamo veramente ai primi passi” spiega Roveda che però non nasconde come per essere quotata al meglio sul listino Aim Lifegate continuerà ad acquisire. Le aree papabili? “Media&Communication in primis”.

Facile leggere come Lifegate punti ad aumentare gli attuali 5 milioni di utenti che compongono la Community e che sono un’interessantissima piattaforma sociale green.

Condividi: