Home Green Jobs Green training on the jobs, i liceali fanno start-up

Green training on the jobs, i liceali fanno start-up

città: Milano - pubblicato il:
green jobs on the

green training on the jobsProvetti imprenditori di progetti di sostenibilità: è quanto hanno dimostrato di poter essere gli studenti di quarta liceo che hanno partecipato al progetto Green training on the jobs – organizzato da Fondazione Cariplo, in collaborazione con Inventolab e Junior Achievement Italia – al quale hanno partecipato, nell’anno scolastico 2015/2016, 27 licei lombardi e più di mille studenti tra i 16 e i 19 anni.

L’obiettivo di Green training on the jobs, ben riuscito, in questa esperienza di alternanza scuola-lavoro, era quello di promuovere e stuzzicare, con una serie di lezioni tenute da esperti del settore, la giovane auto-imprenditoria ispirata alla sensibilizzazione della tutela ambientale e alla cultura del riciclo, ovviamente.

Agli studenti degli istituti superiori è stato chiesto di calarsi nei panni degli imprenditori, di pensare a un’intuizione di green business e studiare tutte le fasi di nascita di un progetto imprenditoriale: dall’idea iniziale, al suo sviluppo, fino alla promozione finale collimata con la dimostrazione pratica dei propri progetti in una sorta di fiera tenutasi a Milano con tanto di desk, materiale promozionale e vendita (là dove era possibile) del prodotto.

Tra le start-up partecipanti, ha portato a casa il primo premio Migliore impresa Green Jobs il liceo Scientifico/scienze applicate Galilei di Caravaggio (provincia di Bergamo) con il progetto N4ture: pastelli a cera contenenti semi, dal pastello crescerà la pianta le cui cromature rimanderanno a quelle del seme.

Il Galilei, grazie a questo riconoscimento, potrà misurarsi nella competizione nazionale BIZ Factory (Milano 6-7 giugno) per tentare di fare il bis di premio Migliore Impresa 2016 JA e poter rappresentare, così, l’Italia alla JA Europe Company of the Year Competition che si terrà a Lucerna, Svizzera.

I premi del Green training on the jobs

Il premio Best sales strategy, invece, è stato vinto dai ragazzi dell’Ettore Majorana di Seriate (siamo ancora in provincia di Bergamo) con la loro idea Local Fud, dedicata alla cultura del risparmio della carta con gli scontrini digitali.

Al liceo Artistico Orsoline di Milano, invece, è toccato il Best Entrepreneurial team award con Green Ash. Un ritorno alle origini per rispettare l’ambiente utilizzare la cenere come sgrassante o fertilizzante come facevano le economie di una volta. La motivazione al premio è recuperare sostanze naturali per rispettare l’ambiente.

Il Most Innovative Product Award è andato a Eco2PLANT del liceo David Maria Turoldo di Zogno, ancora Bergamo. La loro idea è di migliorare l’ecosistema degli acquari attraverso un’economia circolare di riciclo degli scarti di cucina umidi e non tossici (pane raffermo) in modo da evitare produrre biossido di carbonio prezioso per la salvaguardia degli acquari, ridurre sprechi alimentari e sovrabbondanza di rifiuti.

Ogni team lavoro ha canalizzato la propria attenzione su un argomento ecosostenibile, riuscendo a elaborare idee moderne ed efficienti in qualunque settore che possa coinvolgere e/o stravolgere il mondo green e l’idea di esso, dalle start-up dedicate ovviamente all’ecosistema, al tema green per eccellenza, il riciclo, passando per soluzioni coerenti e pratiche di mobilità e turismo sostenibile fino alla promozione di prodotti gastronomici. Interessanti i progetti rivolti alla gestione del rapporto fumatori/impatto ambientale.

Green training on the jobs: ambiente, ecologia, acqua

Il liceo Scientifico/scienze applicate Galvani con la simpatica Green Flow: i ragazzi ha ricercato piante che con i loro naturali principi sono anti-smog. Ed ecco meravigliose piantine, dal design moderno ottenuto con materiali riciclati, che migliorano l’aria delle nostre abitazioni.

Mentre il liceo Classico e Scientifico Manzoni di Lecco ha presentato la raffinata WaterUdoing: attraverso una campagna di comunicazione l’idea diffonde la promozione di un nobile progetto UNICEF TAPWater. Come funziona: negli stand appositi installati negli istituti aderenti i ragazzi potranno lasciare il proprio smartphone aperto sulla pagina web di Tap Project e donare così acqua.

Liceo Vittoria Colonna di Milano: originale, moderna ed eco la proposta Green Bike. Un caricabatterie da bicicletta che si alimenta senza bisogno delle obsolete e ormai fuori moda fonti fossili inquinanti che emettono CO2, ma produce energia mentre si pedala facendo sana attività fisica. Una proposta che guarda al futuro!

Recupero e riciclo al Green training on the jobs

Liceo Greppi di Monticello Brianza con La culla dell’usato offre un servizio online di scambio e/o compravendita, tra genitori, di oggetti per bambini da 0 a 11 anni. Supportare il riciclo e il riutilizzo di oggetti usati per bambini.

Liceo Torno di Castano Primo con EcoLearning vuole realizzare arredi scolastici con il riciclo di materiali di scarto e ridurre, così, l’impatto ambientale.

Liceo Isabella d’Este di Mantova con l’originalissima idea di design VHS Revival: pile di vhs che diventano arredamenti moderni e di gusto!

Mondo cibo, le idee al Green training on the jobs

Liceo Capitano di Bergamo con la app BeGreen che pubblicizza tutte le attività locali che offrono prodotti di stagione a km 0.

Liceo San Carlo di Milano e l’acquolina che ci hanno fatto venire con il divertente distributore Buonissimo dai quali è possibile usufruire di snack (schiacciatine, arance e biscotti) genuini e di alta qualità proveniente da piccoli produttori. Il distributore funziona senza consumi energetici. È tutto veramente buonissimo!

Liceo Olivelli Putelli di Darfo Boario Terme (Brescia) brillanti e semplici i ragazzi di PotaToes: snack di patata saporito e allo stesso tempo genuino, un connubio tra sapori della tradizione in Valcamonica e il modaiolo streetfood. Da provare!

Ancora il liceo Olivelli Putelli Darfo Boario Terme ha creato il BuRoll: uno stick di burro creato interamente con materiali ecologici e biodegradabili per condire cibi. Comodo, igienico e trasportabile.

Green training on the jobs: ecologia nei cosmetici

Liceo Benini di Melegnano con l’ausilio del brand L’Erbolario ha creato Floralia: profumi in rispetto dell’ambiente.

Liceo Golgi di Breno in provincia di Brescia ha creato Beeolips: un balsamo labbra a base di cera d’api e miele della Valle Camonica che rispetta l’ambiente e nutre la pelle.

Mobilità e turismo sostenibile, le proposte a Green training on the jobs

IISS Greppi Monticello Brianza con 2GeThere e il liceo Benini di Melegnano con BUS hanno avuto una modernissima idea: un’App per prenotare passaggi di sera, sicuri e convenienti. Una app che permetta ai giovani senza auto e senza patente di uscire non solo è pratica ma riduce lo smog con l’utilizzo di poche auto.

Liceo Sereni di Laveno sul Lago Maggiore ha ideato Steppy, la app dedicata a single e famiglie che amano fare sport o amanti delle passeggiate nella natura, che indica i percorsi alla scoperta del territorio.

Liceo Majorana di Desio (Monza e Brianza) con Waki promuove eventi di turismo lento alla scoperta dei punti di interesse culturale e paesaggistico del territorio.

Riciclo mozziconi di sigarette

Liceo Manzoni di Lecco ha avuto un’idea che gira attorno al fumo di sigaretta. La start-up Sigaretta Via tenta di responsabilizzare i fumatori sui danni che provocano a loro stessi e all’ambiente cercando di civilizzare la raccolta dei mozziconi di sigaretta che sporcano le nostre strade. Un piccolo e carino contenitore sul quale è posta una domanda, a questa seguono due risposte differenti: il fumatore getterà il mozzicone nello spazio della risposta scelta. Importante sapere che l’idea è patrocinata dalla Regione Lombardia con il supporto di Lega ambiente.

Liceo Torno Castano Primo presenta un prodotto ecologico e innovativo con la mission di educare i fumatori al rispetto degli altri e del sistema. Il portasigarette di nuova generazione Effe4 ha lo spazio per sigarette, accendino e mozziconi.

Per tutte le altre idee dei giovani imprenditori green potete consultare il sito dell’organizzazione del Green training on the jobs.

Condividi: